Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine
 Cookie

Contro l'Imu agricola

A Catania con i trattori davanti Consorzio agrario per dire no alla nuova imposta varata dal governo Renzi

23 marzo 2015

Presidio di trattori agricoli stamani davanti alla sede del Consorzio agrario di Catania. La protesta è stata promossa da Agrinsieme Catania, che ha tenuto una conferenza stampa nel corso della quale sono state annunciate le prossime iniziative per scongiurare il pagamento dell'Imu sui terreni agricoli.

All'indomani del voto della Camera che ha convertito in legge il Decreto legge per il pagamento dell'Imposta municipale unica sui terreni agricoli, Agrinsieme Catania, ha deciso di portare i trattori alla porte di Catania per ribadire ancora una volta che le aziende agricole non possono permettersi di pagare l'Imu agricola. Ma anche per annunciare quali azioni gli agricoltori intendano mettere in campo per combattere contro la tassa ammazza agricoltura.
Non è la prima volta che gli agricoltori di Agrinsieme scendono in piazza; qualche settimana fa un migliaio di produttori si concentrarono in via Etnea nei pressi della prefettura per presentare al rappresentante del Governo un documento in cui ribadivano il loro no a una tassa ingiusta e anacronistica, visti i tanti problemi dell'agricoltura siciliana.

Agrinsieme ha già messo in atto una prima protesta fiscale: analogamente a quanto sta già accadendo in altre Regioni, anche da Catania partiranno infatti i ricorsi alla Commissione tributaria. Ma quello che gli agricoltori catanesi chiedono è che il Governo regionale valuti lo strumento dell'impugnativa davanti ai giudici costituzionali, e chieda subito la sospensione del provvedimento per le campagne siciliane già pesantemente condizionate da fitopatie, siccità e condizioni di svantaggio nei trasporti delle merci. Provvedimenti che potrebbero dare un po' di respiro agli agricoltori vessati già da numerosi problemi. Per ultimo, anche il maltempo degli ultimi mesi che alle colture etnee ha provocato danni elevatissimi nonchè allagamenti causati dalla mancata messa a regime delle dighe che rendono difficile anche l'accesso ai campi. Infine, Agrinsieme paventa che una tassazione indiscriminata possa causare disparità di fatto fra i vari territori coltivati.

Contro l’Imu agricola il Movimento 5 Stelle che ha soprannominato la tassa un "salasso legalizzato". "Il pagamento dell'Imu agricola, con i criteri iniqui con la quale è stata definita, è un salasso legalizzato che il governo Renzi ha dovuto introdurre per trovare una copertura ai famosi 80 euro".
Il M5s ha reagito mettendo a punto a livello nazionale diversi atti. In particolare due ordini del giorno sono stati approvati nei giorni scorsi all'interno del Milleproroghe per impegnare il Governo a rivedere le norme in materia di fiscalità rurale e, quindi, a valutare l'opportunità di esentare dal pagamento Imu i terreni agricoli. Gli atti del M5S chiedono la proroga del pagamento fino al 2016, nella speranza che in questo lasso di tempo ci sia un ripensamento da parte del governo Renzi.

"Mezza Italia agricola - dice la deputata Loredana Lupo, componente della commissione Agricoltura della Camera - non è d'accordo con il pagamento di questo assurdo balzello per più di un motivo: i nuovi parametri non tengono conto della complessità di tutto il territorio e, soprattutto, trascurano la funzione essenziale degli agricoltori nella tutela a presidio del territorio ed a beneficio dell'intera collettività".
"Il provvedimento va rivisto - dice Il deputato all'Ars Francesco Cappello - anche perché provoca una profonda sperequazione fra Comune e Comune. I contraccolpi potrebbero essere letali, specie in Sicilia, dove parecchie aziende sono ormai con l’acqua alla gola".

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

23 marzo 2015
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia