Da Bruxelles aiuti per 542,3 milioni di Euro alla StMicroelectronics

21 maggio 2002
Si chiamerà "Modulo 6", conterà 1150 dipendenti entro i prossimi quattro anni e sarà la nuova creatura a cui la St Microelectronics darà vita a Catania.

Con una novità che fa la differenza: l'azienda riceverà un aiuto economico consistente (credito d'imposta) per un totale di 542,3 milioni di Euro.

Il "Modulo 6" inizierà a produrre nel 2004 le nuovissime memorie a dodici pollici, ma il vero evento sembra invece essere proprio il via libera dell' Unione Europea all'Italia per l'erogazione dei fondi.

Lo ha annunciato la stessa Commissione europea a Bruxelles, indicando che "l'aiuto è compatibile con il mercato comune".
L' "aiuto" economico pubblico permetterà al gigante dei semiconduttori di realizzare nel capoluogo etneo, un investimento globale di 2.066 milioni di euro (oltre 4.000 miliardi di lire).

Si tratta di uno dei maggiori investimenti specifici esaminati fino ad oggi dalla Commissione europea sotto il profilo della normativa Ue sugli aiuti di stato.

La nuova unità, denominata Modulo 6, produrrà fette di silicio, una componente base degli strumenti elettronici, in uno stabilimento da 8 mila metri situato nei pressi dell'impianto 'madre', nella zona industriale catanese di Primosole.
Le 1.500 assunzioni dirette riguarderanno laureati e diplomati.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

21 maggio 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia