Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Da Invitalia 100 milioni per Termini Imerese

Altri 150 mln arriveranno dalla Regione siciliana attraverso i Fondi Fas. La cifra destinata ai progetti di Dr Motor e BIOgen

18 ottobre 2011

I contratti di sviluppo, avviati il mese scorso, per favorire l'attrazione d'investimenti e la realizzazione di progetti per rafforzare soprattutto le zone svantaggiate del Paese, daranno un aiuto concreto per la riqualificazione del polo industriale di Termini Imerese in seguito all'abbandono della Fiat. Cento milioni di euro, ai quali se ne aggiungeranno altri 150 dalla Regione attraverso i Fondi Fas, saranno erogati da Invitalia, (l'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa). Sono destinati ai progetti presentati dalla Dr Motor e da BIOgen.
E' questo l'annuncio fatto ieri a Palermo nella sede di Confindustria, Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia: "Il contratto di sviluppo è uno strumento innovativo, che garantisce tempi certi e procedure più semplici rispetto al vecchio contratto di programma". L'agenzia, ha osservato l'ad, "è il soggetto attuatore della misura e interagisce in modo rapido ed efficace con l'investitore".
Inoltre lo strumento comprende "per la prima volta, progetti nei settori del turismo e dei beni culturali, che sono un motore di crescita soprattutto per il Sud". I contratti di sviluppo sono stati richiesti per realizzare, dalla loro data di avvio, il 29 settembre scorso, 122 domande di finanziamento, relative a circa 500 progetti, per investimenti complessivi pari a 6 miliardi di euro. "Finora abbiamo a disposizione - ha detto Arcuri - per il Mezzogiorno 400 milioni di euro di risorse per Calabria, Campania, Puglia e Sicilia". "Non sono i soldi il problema - ha puntualizzato - ma la qualità dei progetti da finanziare. La maggior parte delle imprese che protesta contro le lentezze della pubblica amministrazione è quella che presenta piani irricevibili". [ANSA, Corriere del Mezzogiorno]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

18 ottobre 2011
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia