Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Dalla Regione 20 milioni per riqualificare i parchi archeologici siciliani

Arriva il mega-progetto di recupero dei parchi archeologici siciliani, da tempo abbandonati all'incuria

03 gennaio 2020
Dalla Regione 20 milioni per riqualificare i parchi archeologici siciliani

Mosaico Villa del Tellaro - Foto di Giovanni from Catania, Sicily - Villa Romana del Tellaro, Sicily - Tiger, CC BY-SA 2.0

[Articolo di Claudio Reale - Repubblica/Palermo.it] - L'escamotage è l'uso degli uomini del dipartimento tecnico regionale per progettare e dirigere i lavori del dipartimento Beni culturali. Ma poi c'è anche una pioggia di soldi, che garantirà recinzioni, videosorveglianza, segnaletica, punti di informazioni, bagni e in generale manutenzione: arriva il mega-progetto di recupero dei parchi archeologici siciliani, da tempo abbandonati all'incuria.

Tempio della Vittoria, Himera

Con un finanziamento da 17 milioni di euro della Regione, dunque, partiranno i lavori a Lilibeo, Gela, Kamarina, Cava d'Ispica, Leontinoi, Himera, Soluto, Jato, Siracusa, Eloro, Villa del Tellaro, Tindari, Isole Eolie, Morgantina, Villa Romana del Casale e Valle dell'Aci.

Archeoarea del Lilibeo

"Il governo - scandisce il presidente della Regione, Nello Musumeci - sta investendo nel sistema dei Parchi archeologici, ritenendoli la chiave di volta per lo sviluppo del territorio e del turismo culturale che porta sempre più turisti nella nostra Isola. Uno strumento che si sta rivelando vincente, lo dicono i numeri: l'obiettivo è quello di consentire ai nuovi Parchi di poter raggiungere quelli di più antica istituzione, per un'offerta culturale di livello che possa attrarre sempre più visitatori".

Parco archeologico di Leontinoi

In programma lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, con quelle che la Regione definisce "migliorie all'interno delle aree archeologiche e delle loro zone dipendenti, per rendere l'accessibilità e la fruizione di livello adeguato al gran numero di turisti che in ogni stagione dell'anno li visitano". I lavori verranno realizzati dall'assessorato dei Beni culturali, mentre la progettazione - finanziata per tre milioni - saranno a carico del dipartimento tecnico.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

03 gennaio 2020

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE