Debutta oggi ''Romeo e Giulietta'' al Castello Ursino di Catania

Per la regia di Lamberto Puggelli

26 settembre 2001
Spettacolo per 99 spettatori Da oggi fino al 3 ottobre ogni sera 99 spettatori potranno assistere allo spettacolo "Romeo e Giulietta" allestito al Castello Ursino, per la regia di Lamberto Puggelli.

La restrizione numerica è solo dovuta alla serie di norme che prevedono la presenza di servizi, uscite di sicurezza ed altre caratteristiche che il Castello di Federico II non potrebbe offrire per un pubblico più numeroso.

Poco male se in cambio la bella storia d'amore di Romeo e Giulietta può essere ambientata in uno dei saloni al pian terreno del castello e che lo trasforma, per la prima volta, in un palcoscenico, in un cantiere teatrale.

"Una scelta culturale. Uno spettacolo fortemente voluto. Un evento che non è solo teatrale, ma è un simbolo di un modello di sviluppo, sociale, economico e politico della città", sottolinea Antonio Fiumefreddo, assessore ai Beni culturali del Comune di Catania.

"Fino a qualche mese fa, dopo un sopralluogo, erano stati espressi dei dubbi sulla possibilità di realizzare uno spettacolo in un sito così particolare. Forse ci credeva il regista, che si è innamorato della suggestione, della storia che si portano dentro queste pietre... Ma non è stato subito facile realizzare questa scommessa, un'opera straordinaria per i contenuti e per quello che rappresenta".

Affascinato dal luogo, da questo palcoscenico di storia che è il castello federiciano, si dichiara il regista Lamberto Puggelli, ammaliato dalla sala San Giorgio, ancora in restauro, che ha ricreato ponteggi e tubi in un salone attiguo.
"Non credo che un luogo come questo si presti bene per tutti gli spettacoli possibili - interviene Puggelli - sono contrario a quegli allestimenti che vanno contro l'architettura e la storia dei siti che li ospitano.
Non volevamo utilizzare il cortile o la piazza antistante, non cercavamo un bel fondale. Lo spettacolo è stato pensato per questo luogo, ed è qui che trova una ragione, in questo incontro tra storia e presente, tra passato e contemporaneità".

Lo spettacolo farà in tutto 11 repliche ed è inserito nell'ambito delle manifestazioni del cartellone estivo "Sogni d'estati". I biglietti si possono acquistare da Primafila presso la Rinascente o al botteghino di Castello Ursino.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

26 settembre 2001

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia