Decathlon a Palermo: nessuno stop, ma anche nessuna partenza

Sulla vicenda della catena francese di negozi di articoli sportivi a Palermo interviene l'assessore del Suap

17 aprile 2019
Decathlon a Palermo: nessuno stop, ma anche nessuna partenza

Lo scorso gennaio 2019, con grande entusiasmo di tutti, era arrivata la notizia dell'imminente apertura a Palermo di un punto vendita Decathlon. Sede per il colosso francese l'ex stabilimento Coca Cola di Tommaso Natale (LEGGI).
Un progetto fortemente atteso dalla città, un investimento da 20 milioni di euro e molti nuovi posti di lavoro.

L'ex stabilimento Coca Cola a Tommaso Natale, a Palermo

Trascorse le settimane e i mesi nell'assoluto silenzio, sulla vicenda alcuni organi di stampa hanno cercato di vederci chiaro, indagando e scrivendo che i ritardi sarebbero attribuibili al fatto che l'area in cui doveva sorgere la struttura ricadrebbe in zona "B/2″, dove non è possibile costruire un parcheggio, obbligatorio per un progetto del genere.

DECATHLON

A indagare ulteriormente, Il Sicilia, che ha verificato tramite il Suap (Sportello unico attività produttive) riportando che non risultava alcuna pratica relativa a Decathlon. Quindi, un po' come per la "leggenda" dell'Ikea a Palermo è stato facile pensare che nel capoluogo anche per Decathlon si sarebbe trattato di un nulla di fatto.

DECATHLON

Per calmare gli animi e sedare l'indignazione dei tanti che sono venuti a conoscenza della notizia è intervenuto l'assessore al Suap Leopoldo Piampiano: "Con riferimento ad alcuni articoli di stampa circa la possibilità di insediamento in città di un punto vendita della catena Decathlon, si ritiene utile precisare che la pratica in oggetto è pervenuta al SUAP a metà di ottobre dello scorso anno e non "oltre due anni fa", come erroneamente riportato. La stessa pratica è tuttora in fase di analisi, in considerazione della complessità tecnica, della necessità di individuare le aree a verde e destinate al parcheggio, indispensabili per la struttura e, soprattutto, in considerazione delle vicende giudiziarie dell'immobile ancora sotto sequestro".

Decathlon a Palermo: un investimento da 20 milioni di euro e molti nuovi posto di lavoro

Piampiano continua: "Risulta, poi, del tutto destituita di fondamento la notizia secondo cui il Comune avrebbe "scoperto solo dopo due anni" che la zona interessata sarebbe classificata come B2, visto che la stessa è indicata nel PRG come ZTO D1".
L'assessore, comunque, ammette che ci sono delle criticità da dover ancora affrontare.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

17 aprile 2019

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia