Declino industriale & Disastro ambientale

Augusta e Gela: due casi a confronto, se ne discute in un'assemblea dibattito a Catania

06 marzo 2003

DECLINO INDUSTRIALE
E
DISASTRO AMBIENTALE

La recente incriminazione del gruppo dirigente dell'Eni di Priolo così come le molte vertenze ambientali all'Enichem di Gela, mostrano come procedono assieme la deindustrializzazione del territorio e la catastrofe ambientale.

Una catastrofe che continua sul territorio con la dispersione illegale e mafiosa dei rifiuti tossici e nocivi.

Le malformazioni neonatali così come la crescita dei tumori interrogano sulle responsabilità assieme dell'azione sindacale, del ruolo dell'Università e della ricerca, così come del potere politico nell'isola.

In particolare, interessano docenti e studenti dell'Università.

Su questi temi si svolge presso il

Dipartimento di Chimica -
Aula A - Cittadella Universitaria di Catania
Giovedì 6 Marzo dalle ore 16 alle ore 19.30

ASSEMBLEA - DIBATTITO
Presiede: S.La Giglia (segr. gen.le SNUR - CT)
Introduce: G.Centineo (segr. SNUR - CT)
Interventi di:
L. Solarino (Dipartimento Chimica)
G: Franco (già Primario Pediatria Osp. Muscatello - Augusta)
M.Nicotra ( dottoranda in Biologia marina)
E. Parisi   (Legambiente Siracusa)
G. Impellizzeri (Dipartimento Chimica)
S. Di Blasi (Italia Nostra - Gela)
Rappresentanti dei Collettivi Studenteschi di Chimica e Farmacia
( KKI, La Tarantola)

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

06 marzo 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia