Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Divorzio alla siciliana...

Massimo Russo "rompe" con Raffaele Lombardo e annuncia le dimissioni

30 agosto 2012

Il vice presidente e assessore alla Salute della Regione Siciliana, Massimo Russo, ha annunciato la sua intenzione di dimettersi. "Considero questa mia esperienza definitivamente conclusa - ha dichiarato - la settimana prossima provvederò a formalizzare le mie dimissioni".
Russo, ex magistrato antimafia chiamato dal presidente Raffaele Lombardo fin dal suo primo governo alla guida dell'assessorato alla Salute in qualità di "tecnico", si è impegnato nella difficile opera di ripianare il deficit della Sanità attraverso un piano di rientro e una riforma che è stata molto osteggiata.
Negli ultimi giorni Russo, che chiederà al Csm di rientrare in magistratura, aveva mostrato di non condividere la scelta di Lombardo circa il sostegno degli autonomisti prima alla candidatura a presidente della Regione di Nello Musumeci e poi di Gianfranco Micciché.
"Sono una persona seria e coerente, che ha servito la Sicilia, ma oggi non ci sono più le condizioni. In questi giorni ho assistito a un impazzimento della politica che non condivido: per questo ho deciso di lasciare la poltrona e di tornare a fare il magistrato".

Sembra inoltre che Russo non avrebbe altrettanto gradito la volontà del governatore di riconfermare i manager della sanità uscenti, compresi quelli valutati negativamente dal ministero. Il malcontento dell'assessore regionale alla Salute, cui Lombardo aveva affidato lasciato le redini della giunta nominandolo vicepresidente quando si era dimesso lo scorso 31 luglio per effetto dell'inchiesta antimafia 'Iblis' in cui è coinvolto, si collegherebbe anche allo scadimento dell'attività del governo regionale con l'approssimarsi delle elezioni anticipate del 28 ottobre. La campagna elettorale e le alleanze occupano il centro della scena mentre poco si discute dei problemi della Sicilia, fanno notare nello staff del vicepresidente. E dietro il malcontento dell'assessore.

[Informazioni tratte da ANSA, GdS.it, Lasiciliaweb.it, Repubblica/Palermo.it]

 

 

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

30 agosto 2012
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia