Domani, 20 dicembre, sciopero generale dei lavoratori agricoli della Sicilia

Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil contro il il mancato rispetto degli accordi assunti dal Governo

19 dicembre 2005

Il governo Berlusconi non ha rispettato gli impegni assunti, il 7 dicembre scorso, nel corso dell'incontro con  Fai, Flai e Uila. Il maxi emendamento alla legge finanziaria approvato dalla maggioranza di Governo non contiene la normativa che il governo aveva assicurato di inserire per evitare il taglio delle indennità di disoccupazione agricola e per combattere il lavoro nero.
Le segreterie regionali di Fai, Flai e Uila della Sicilia esprimono la forte e determinata contrarietà nel vedere negate le certezze che solo pochi giorni fa, le Segreterie Nazionali, avevano ricevuto nella sede istituzionale del ministero del Tesoro, da parte del ministro dell'Agricoltura.
Fai, Flai e Uila nazionale hanno anche appreso della decisione del ministro Alemanno di inserire nel decreto ''mille proroghe'', che sarà approvato dal governo questa settimana, una norma che rinvia di un anno l'applicazione del comma 147 della finanziaria 2005. Secondo le intenzioni dichiarate dal ministro, nel mese di gennaio 2006, in sede di conversione del decreto, il governo provvederà ad inserire le norme antielusione promesse al sindacato.
Le segreterie regionali di Fai, Flai e Uila nel sottolineare, che questo è l'ennesimo rinvio di impegni che il Ministro, a nome del Governo, aveva più volte fatto ai lavoratori, esprimono la loro forte preoccupazione rispetto al rischio di vedere entrare in vigore una norma che taglierebbe le indennità di disoccupazione agricola per migliaia di lavoratori.

Per questi motivi le Segreterie Regionali di Fai, Flai e Uila chiamano i lavoratori alla lotta, partecipando in massa alle iniziative che verranno organizzate a livello provinciale.

- Fai-Cisl
- Flai-Cgil
- Uila-Uil

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

19 dicembre 2005

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia