Dopo gli attentati alle Torri Gemelle

la gente ha più voglia di stare unita e negli Stati Uniti ci sono più fidanzamenti

03 dicembre 2001
Dopo gli attacchi terroristici che nel settembre scorso hanno fatto circa 4.000 vittime tra New York e Washington, sono via via cambiati anche i costumi del mondo occidentale.

In giro c'è più voglia di stare uniti, di sentirsi riscaldati dai sentimenti e dalle persone care. In una situazione di drammatica angoscia del futuro, di paura dell'incerto, gli affetti, la famiglia, gli amici, il compagno, rappresentano salde fonti di certezza.

Gli americani, per esempio, si fidanzano di più e hanno fretta di sposarsi: mentre tutti i settori dell'economia sono in crisi e i consumi sono fiacchi, l'industria dei matrimoni segnala affari a gonfie vele.

David's Bridal, una catena di articoli da sposa, con 144 negozi in tutta l'Unione, fa sapere che c'e' ''un tremendo aumento'' degli affari, rispetto agli scorsi anni in questo stesso periodo.

E la gioielleria on line Bluenile.com, specializzata in anelli da fidanzamento, dice che la domanda e' del 20% superiore all'anno scorso.

L'industria del matrimonio, che negli Usa vale 70 miliardi di dollari l'anno, cioe' 140 mila miliardi di lire, passa di solito relativamente indenne i momenti di crisi.

Ma stavolta gli esperti sono sorpresi: il settore non solo tiene, ma addirittura conosce un boom.
L'America al tempo del terrorismo ha voglia di famiglia.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

03 dicembre 2001

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia