Due giorni a Mazara del Vallo sull'high tech per i giovani mediterranei

30 agosto 2002
Siciliani i nuovi specialisti dell'High Tech, le figure professionali oggi più richieste.

Giovani del Sud d'Italia e dei paesi dell'area mediterranea, anche grazie a borse di studio, vengono introdotti ai segreti dell'alta tecnologia, nell'avveniristico centro di formazione "Nautilus", sorto a Mazara del Vallo per iniziativa di alcune società del gruppo Telecom Italia, del consorzio Elis, di Siemens Ict, Hewlett Packard e Cisco Systems.

La sede del consorzio che sarà completata tra un anno (con 90 camere per ospitare docenti e studenti) è destinato a diventare una sorta di villaggio tecnologico.

Oggi e domani, 30 e 31 agosto a Mazara del Vallo, si tiene un convegno sul tema "Turismo, comunicazione e tecnologie", farà il punto dell'attività di "Nautilus", società no profit che opera in tutta la Sicilia e nel Mediterraneo, durante il quale si presenteranno i nuovi progetti per valorizzare dal punto di vista del turismo, della comunicazione e delle tecnologie la cittadina siciliana, già famosa per la pesca, che sta diventando una "porta sul Mediterraneo", nodo di transito di infrastrutture a rete di valore strategico (gasdotto e telecomunicazioni) che collega tutti i paesi nordafricani e mediorientali.

Le relazioni saranno tenute da: il presidente del consorzio "Nautilus", il presidente della Federturismo, il presidente della commissione Telecomunicazioni della Camera, il presidente dell'Ice, il consigliere Rai, il direttore di Rai 2, il presidente della Regione, il sottosegretario agli Interni, il leader della ST Microelectronics  e i vertici delle maggiori società di telecomunicazioni e di informatica.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

30 agosto 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia