E' ancora crisi nel Cinema? I biglietti venduti sono in calo del 29%

14 marzo 2002
Inizio d'anno veramente brutto per il cinema in Italia.

Dopo la diminuzione di gennaio del 17,7% dei biglietti venduti il confronto tra febbraio 2002 e febbraio 2001, dato Cinetel, è ancora peggiore, con un calo del 29,47% di biglietti.

In termini assoluti, secondo quanto riferisce il "Giornale dello spettacolo", sono stati venduti, a febbraio 2002, 6 milioni 849 mila biglietti, ossia 2 milioni 862 mila in meno rispetto all'anno scorso.

Sono andate male sia le sale tradizionali, che quelle con oltre 8 schermi, anche se la loro flessione è stata, di poco, più contenuta.
Diverse le ragioni di una crisi che data dal dicembre 2001 con un calo del 10,68%.

In primo luogo lo scarso successo dei film usciti: l'incasso nel febbraio 2002 dei primi quattro film in classifica è stato inferiore del 33% rispetto ai primi quattro film del febbraio 2001.

Poi il bel tempo che ha caratterizzato questo inizio d'anno e che ha dissuaso dalla frequentazione nelle sale.
Da rilevare inoltre altri fattori come la crescita dell'home cinema, la concorrenza del Bingo, i tempi di uscita dei film, concentrati in un periodo breve, e l'aumento di alcuni prezzi dei biglietti.

Fonte: Gds

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

14 marzo 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia