Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

E con la vittoria del Gran Premio di Germania Fernando Alonso ha in pugno il campionato

25 luglio 2005

Lo spagnolo della Renault vince il GP di Germania e grazie al ritiro di Raikkonen ha in pugno il campionato. Montoya e Button sul podio, Fisichella 4° 
HOCKENHEIM (Germania), 24 luglio 2005 - Fernando Alonso vince ancora, mette le mani sul titolo iridato e a questo punto può davvero ringraziare la sciagurata McLaren. A Hockenheim lo spagnolo della Renault non ha dovuto far altro che arrivare al traguardo e gustarsi la sesta vittoria stagionale servitagli su un piatto d'argento dal ritiro di Kimi Raikkonen, fino al 35° giro agevolmente al comando della corsa. Dopo le rotture di motore nelle prove libere di Francia e Gran Bretagna oggi il finlandese è finito ko per probabili problemi idraulici. Tre cedimenti che vogliono dire 36 punti di vantaggio a 7 GP dalla fine: Alonso può serenamente arrivare sempre secondo da qui alla fine dell'anno o perdere 5 punti a gara. Se il titolo non è in cassaforte è quantomeno già in banca.

La sostanza del GP di Germania è stata tutta nella sfida tra i due protagonisti del campionato, scattati bene al via e sempre al comando fino all'episodio del 35° giro. Dietro ad Alonso si è piazzato Juan Pablo Montoya con l'altra McLaren, un risultato che non fa che aumentare il rimpianto per l'incidente di ieri quando aveva la pole in pugno. Primo podio stagionale per Jenson Button con la Bar. Quarto posto per l'altra Renault di Giancarlo Fisichella, bravo a rimontare dopo una partenza difficile e a coronare la sua gara con il sorpasso ai danni di Michael Schumacher proprio all'ultimo giro. Un piazzamento importante perché regala punti importanti alla Renault nel Mondiale marche.

La Ferrari ha dovuto ingoiare invece altri bocconi amari. Schumi è scattato benissimo dietro a Raikkonen e Alonso ma giro dopo giro ha accumulato secondi di svantaggio poi diventati irrecuperabili. E da dietro i rivali sono risaliti impietosamente, infliggendogli l'onta dei sorpassi di gara, da tempo merce rara e dunque rivelatori della situazione di difficoltà del Cavallino: il tedesco si è dovuto arrendere sia a Button sia a Fisichella. Ancora peggio è andata a Rubens Barrichello, primo dei doppiati con l'altra rossa. Hanno completato la zona punti di un GP pressoché senza altri grandi spunti il sesto posto di Ralf Schumacher (Toyota), il settimo di David Coulthard (Red Bull) e l'ottavo di Felipe Massa (Sauber). 
 
Fonte: Gazzetta.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

25 luglio 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia