E' Michael Schumacher il campione del mondo di Formula Uno

E la Ferrari è campione del mondo costruttori

20 agosto 2001
Il Mondiale non è ancora finito, ma già Maranello ha trionfato sul podio per la seconda volta.

Si tratta di un trionfo totale che ha la faccia di Michael Schumacher che ha condotto una gara perfetta di un Mondiale perfetto.

Schumi è al quarto titolo mondiale.

Nel Gran Premio di Budapest dietro di lui è arrivato Barrichello, prezioso alleato del fuoriclasse.
Schumacher ha dominato il Gran premio; è partito in pole position ed è rimasto in testa cedendo il comando solo per i pit stop fisiologici.

Lui davanti, Barrichello subito dietro a controllare gli assalti. Pochi e poco pericolosi, in verità.

Solo Coulthard ha cercato di rendere meno scontata la corsa.
Ma dopo aver registrato i giri più veloci nei primi quattro, si è dovuto arrendere. Nell'undicesimo, dodicesimo e quattordicesimo giro Schumi segna un record dopo l'altro e scende fino a 1'18"256.

Fatto sta che a metà della gara, il ferrarista ha più di 12 secondi di vantaggio da Coulthard.

A venti giri dalla fine, a quattro Gran premi dalla fine del Mondiale, la Ferrari ha virtualmente in mano il titolo piloti e costruttori. Il divario tra Schumi e Coulthard, sempre guardato a vista da Barrichello è sui sette secondi, sempre intatto.
Il count down verso la fine si risolve in qualche attacco a Rubinho che serve a Coulthard solo per dargli la certezza di aver fatto il proprio dovere fino alla fine.

Perché ormai Schumi ce l'ha fatta.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

20 agosto 2001

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia