Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

E' una grappa trapanese l'unico distillato italiano salito sul podio del ''World Spirits Award 2008''

15 marzo 2008

E' siciliana l'unica distilleria d'Italia salita sul podio del "World Spirits Award 2008", una delle più prestigiose competizioni internazionali tra superalcolici, svoltasi a Klagenfurt, nel cuore della Carinzia (Austria). A scalare la vetta, per la categoria “distillati”, la Trapas Conte Alambicco di Sicilia, una casa di Petrosino (Marsala, Trapani) che dal 2004 produce grappe da vitigni autoctoni isolani.
L'azienda guidata dal mastro distillatore Giancarlo Conte ha incassato cinque ori, un argento e il “Master Class Distillery”, un riconoscimento d'onore che premia l'eccellenza. Al traguardo della selezione finale è arrivata dopo essersi lasciata alle spalle, a giudizio della commissione internazionale composta da dodici esperti-degustatori, dodici aziende: tre italiane e nove straniere.

Così, a conquistare la ribalta della rassegna, che ha registrato quest'anno l'accreditamento di cinquanta imprese di quindici paesi e di 25 mila visitatori, è stato il made in Italy targato Conte. Meglio, “il nostro modo - ha commentato l'imprenditore - di raccontare una Sicilia che fa del binomio inscindibile tra qualità e terroir, la propria stella polare”.
Le sei grappe presentate alla competizione da Conte, e che hanno guadagnato l'en plein alla distilleria di Petrosino, sono: "Danzantica Grillo" e "Danzantica Inzolia" (oro); "Cottabos Zibibbo di Pantelleria" e "Cottabos Moscato di Siracusa" (oro). "Magnifica", un distillato da vinacce di Nero d'Avola affinato con tre passaggi in barrique diverse ma che hanno custodito, in precedenza, vini della tradizione siciliana. Come le altre, anche Magnifica ha ottenuto l'oro. Infine, alla grappa di "Syrah" della linea Danzantica, è andato l'unico argento ricevuto dalla distilleria del Marsalese.
Per Wolfram Ortner, presidente della giuria, le grappe Conte sono “etichette di pregio, perfette, pulite, delicate”. L'award e il Master Class, ha detto, le riconosce come “l'avanguardia della distillazione italiana in Europa”.

L'azienda di Petrosino ha mosso i primi passi nel 2004 con tre prodotti: da uve Grillo, Nero d'Avola e Zibibbo di Pantelleria. Nel complesso confeziona, oggi, poco più di 50 mila pezzi, ha un catalogo di nove etichette disponibili in enoteche e ristoranti. E ha sfondato il tetto del 55% della produzione di grappa siciliana. Vanta una collezione che comprende anche una Malvasia delle Lipari; dichiara la “rintracciabilità” delle produzioni, ossia l'origine delle vinacce. E s'avvale di processi certificati dalla francese Bureau Veritas: dall'Iso 9001:2000 all'En Iso 9001:2000 all'Uni En Iso 9001:2000.
A dispetto della giovane età, esibisce un palmarès in cui balza agli occhi, tra l'altro, l'oro bissato a Klagenfurt dalla grappa di Zibibbo di Pantelleria, salita sul podio anche un anno fa. E in cui a farsi notare è pure l'Alambicco d'Oro, l'alloro dell'eccellenza nazionale in fatto di distillati, tributato qualche tempo fa dall'Anag (l'associazione nazionale degli assaggiatori) alla grappa di Nero d'Avola della linea Danzantica.

Umberto Ginestra

- www.alambiccodisicilia.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

15 marzo 2008
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE