Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Echo è la vincitrice della prima edizione di "Fede no Gi"

Il concorso ragusano di manga e graphic novel dedicato a Federico Blangiforti è stato vinto da una liceale catanese

25 maggio 2021
Echo è la vincitrice della prima edizione di ''Fede no Gi''
  • Hai un'attività che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

È Echo, all'anagrafe Maria Stella Gennaro, catanese di 15 anni, ad aver vinto la prima edizione di "Fede no Gi", il concorso di manga e graphic novel promosso per ricordare Federico Blangiforti, il giovane liceale di sedici anni di Ragusa, appassionato di fumetto ed in particolare di manga, scomparso prematuramente nel novembre 2019.
Sabato scorso si è svolta la cerimonia di premiazione dell'iniziativa promossa dai familiari, dagli amici e dall'associazione "Abulafia".

Illustrazione di Echo - Maria Stella Gennaro

Echo è anche lei una studentessa liceale (frequenta il Classico a Catania) ed è una ragazza a cui è sempre piaciuto tenere la matita in mano per disegnare, ma ha cominciato a prendere sul serio il disegno cinque anni fa, dopo aver iniziato a leggere il manga Detective Conan. Da allora ha sempre disegnato decidendo di continuare il suo percorso da autodidatta. È la vincitrice del concorso ed è dunque sua l'illustrazione che fa da copertina al volume di manga che raccoglie i fumetti dei primi cinque classificati. Gli altri sono Noemi Mezzasalma (Dgr), Simone Gagliano, Flavio Piccione e Prasham Salarin (Sir Nobody).

I finalisti della prima edizione di Fede no Gi

Sono stati individuati, tra i numerosi partecipanti, anche da altre regioni italiane, dalla giuria tecnica composta da nomi significativi del mondo dei fumetti e delle illustrazioni: da Lelio Bonaccorso, fumettista e illustratore a Marco Grasso, responsabile area mostre di Etnacomics, da Massimo Carpinteri, pittore e illustratore e che cura anche la realizzazione della locandina del concorso, a Marco Steiner, scrittore e viaggiatore, collaboratore di Hugo Pratt.

La serata di premiazione, condotta dalla giornalista Chiara Scucces, con l'intervento del sindaco Peppe Cassì, si è svolta presso l'hub San Bartolomeo - Sistemi Culturali dove solo alla fine i cinque finalisti hanno scoperto chi ha vinto il primo premio, cioè l'onore di avere l'illustrazione in copertina, una tavoletta grafica offerta dall'Alliance Française di Catania e da The Factory e un assegno di oltre 400 euro quale anticipo dei diritti d'autore.

Tavola di Echo - Maria Stella Gennaro

Nel volume, dal titolo "The Immortal" (Abulafia Editore, 10 euro), sono stati racchiusi tutti i disegni dei cinque finalisti oltre ad alcune interessanti note dei giurati e critici. Un vero e proprio spaccato di un'arte che è il racconto per immagini, quella che Hugo Pratt chiamava "letteratura disegnata", che permette di evidenziare le particolari doti creative di giovani che si impegnano con dedizione nella realizzazione dei manga, nella sceneggiatura delle loro storie, nella stesura del filo conduttore che porta dall'inizio alla fine delle varie tavole.

Tutti gli autori finalisti sono stati omaggiati con cinque copie del volume a stampa contenenti le loro storie, due manuali di graphic novel offerti dal CRAL della Bapr, un matitatoio in ulivo a marchio Sygla e un prodotto dell'azienda Testaricippu.

Informazioni e aggiornamenti disponibili sul sito ufficiale del concorso www.fede-no-gi.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

25 maggio 2021
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE