Emergenza rifiuti a Palermo: più che un "piano speciale" un "patto bilaterale"

Lunedì parte la bonifica della città. Si cercheranno di eliminare le discariche abusive, tolleranza zero nei confronti dei trasgressori

15 luglio 2010

Per fare fronte all'emergenza rifiuti sarà avviato lunedì prossimo un "piano straordinario" messo a punto da Amia e Comune per la rimozione entro due mesi di 70 discariche, censite in questi giorni in aggiunta a quelle individuate negli anni passati dai vigili urbani.
Lo hanno annunciato i commissari straordinari dell'Amia Sebastiano Sorbello e Paolo Lupi.
La prima settimana sarà dedicata alla Settima circoscrizione (Vergine Maria, Arenella, Addaura, Mondello, Sferracavallo, Partanna, Pallavicino e Tommaso Natale), la seconda settimana al centro storico.

"Vogliamo Palermo pulita, ma lo dobbiamo volere tutti, azienda e cittadini". Sorbello e Lupi propongono una sorta di "patto bilaterale" con la cittadinanza per "voltare pagina" e "dare tutti insieme un segnale di civiltà", che possa migliorare "l'immagine negativa del capoluogo". Immagine determinata certamente dalle carenze aziendali del passato, ma i cui effetti ora vengono "reiterati e moltiplicati da comportamenti di parte della cittadinanza, che non rispettano le regole e il decoro".
"La bonifica sarà accompagnata da una 'tolleranza zero' nei confronti - hanno affermato i commissari - di chi crea queste discariche. Infatti, subito dopo la pulizia, saranno installati cartelli indicanti il divieto di abbandono e le sanzioni civili e penali (fino all'arresto), e sarà operativo un servizio di controllo discreto ma continuo, da parte dei vigili urbani e dei carabinieri, per sorprendere sul fatto chi continuerà a depositare rifiuti, spesso ingombranti e speciali". "Da gennaio 2009 - ha detto Sorbello - da quando è stato esteso a Palermo il regime emergenziale di Napoli, i carabinieri hanno eseguito 156 arresti, ma ciò non è stato sufficiente a fermare queste situazioni abominevoli e indecenti. Con i sistemi di controllo che abbiamo messo a punto assieme alle forze dell'ordine, sarà praticamente impossibile farla franca".
"Il Comune - ha annunciato l'assessore Mario Parlavecchio - sta cercando le risorse per l'installazione di sistemi di videosorveglianza. Ed entro una settimana aggiudicheremo la gara per il servizio di rimozione dell'Eternit".

Poiché il fenomeno è certamente assai più vasto di quello finora censito, l'Amia invita i cittadini a segnalare eventuali altri siti o episodi di abbandono di rifiuti, chiamando il call center al numero verde 800237713 o ai numeri 091/6491303 e 091/6491385.
Nel piano straordinario saranno impiegati, fra mezzi di Amia e Comune, 5 pale meccaniche e 7 camion. Le segnalazioni aggiuntive dei cittadini saranno inserite in tempo reale e la pulizia sarà effettuata nel corso della settimana di competenza di quella circoscrizione.

[Informazioni tratte da Ansa, La Siciliaweb.it, Adnkronos/Ing]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

15 luglio 2010

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia