Etna: la lava a 8 km da Nicolosi

E' stato di emergenza, pronto il piano di evacuazione, vertice in Prefettura a Catania

20 luglio 2001

E' stato di emergenza per la lava ormai giunta a pochi km dalle prime case di Nicolosi.
La colata, che è arrivata poco sopra i mille metri di quota, ha già fatto un ferito: un uomo di trent'anni che si era avvicinato troppo al fronte lavico ed è stato investito da una esplosione improvvisa. Ha riportato un trauma rachideo con sospetta lesione midollare e i medici si sono riservati la prognosi.

Intanto, sia pure lentamente, la lava prosegue la sua discesa e una nuova colata di lava da ieri fuoriesce da una frattura aperta a quota 2100: questa notte la colata di magma incandescente ha percorso però solo 150 metri.
Continua ad essere vivo intanto il rischio di nuove esplosioni e sono già stati danneggiati gli impianti di risalita.

Nella notte si è aperta anche una nuova frattura, tra il cratere di sud-est e la Montagnola da cui fuoriesce un'altra colata lavica, per adesso scarsamente alimentata.
Continua, poi, l'emissione di lava dalla frattura alla base del cratere sud-est, che si incanala nella Valle del Bove.

E' proprio questa la particolarità di questa nuova ondata di eruzioni: non si tratta di una singola colata lavica bensì di una sorta di accerchiamento, come se stavolta tutto il "sistema Etna" fosse in movimento.

La Protezione Civile intanto ha già pronto il piano di evacuazione per gli abitanti di Nicolosi, il paese maggiormente minacciato dall'ondata lavica; l'unità di crisi, che ha sede presso il municipio del centro pedemontano, è attiva 24 ore su 24 per monitorare costantemente la situazione.

Tra tanto allarme almeno una buona notizia: gli strumenti dell'Istituto di vulcanologia non hanno registrato attività sismica durante la notte.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

20 luglio 2001

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia