Ferrari ancora vincente il prossimo anno

Parola di Michael Schumacher

28 dicembre 2001
Ancora Ferrari e ancora Michael Schumacher che in un'intervista al TG1 ha fatto gli auguri ai tifosi Ferrari e dato loro appuntamento al prossimo campionato di Formula 1 che, ha promesso ai tifosi, continuerà a dare grandi soddisfazioni alla scuderia del cavallino.
Secondo il campione tedesco, infatti, la Ferrari ha i numeri per primeggiare anche nel prossimo campionato, insidiata però da pericolosi avversari come Montoya e Ralph Schumacher.


Il pilota tedesco smentisce così le voci dello scorso anno su un suo ritiro dalla formula1. Voci avvalorate dalle dichiarazioni di Jean Todt, che ha affermato recentemente che secondo lui l'età giusta per abbandonare la formula1 è 35 anni. Shumacher nell'intervista ha dichiarato: "Dipende da quanto ti senti vecchio. Io non lo sento affatto. Il mio contratto con la Ferrari scade nel 2004, ma poi chissà potrei continuare a correre".

Il prossimo obiettivo del Super campione battere i record di vittorie di Fangio? Michael smentisce: "Non sono obbligato. Io vado in pista per vincere sempre. Lui, del resto, ha corso in un epoca diversa e il confronto è impossibile".

Barrichello? Il compagno di squadra di Shumacher in vacanza fino al 2 gennaio. Poi si torna alle piste. Il pilota brasiliano, dalla sua casa di San Paolo, racconta la vacanza più lunga della sua carriera: "Dopo l'ultima gara in Giappone sono tornato in Brasile per alcuni giorni. Poi a fine ottobre ho partecipato alla festa Ferrari a Monza. E' stato incredibile vedere così tante Ferrari, da strada e da corsa, tutte insieme in un unico luogo e l'accoglienza che ho ricevuto dal pubblico è stata davvero calorosa. Dopo, ho potuto rilassarmi e godermi due meravigliosi mesi a casa e mi sono dedicato alla mia famiglia e a migliorare ulteriormente le mie condizioni fisiche, ho anche perso un paio di chili! Ho giocato molto a golf, ho fatto molta bicicletta, corsa e palestra, ma il resto del tempo l'ho trascorso a casa giocando con mio figlio. Eduardo è fantastico e cresce velocemente. E' un bimbo sano e pesa già sei chili! Mi piace essere padre e lui è molto divertente, è sempre sorridente e fa anche molto chiasso!".

Alla domanda sull'ingresso di Luciano Burti come collaudatore alla Ferrari al fianco di Badoer, Barrichello ha risposto: "Luca ha fatto sempre un fantastico lavoro come collaudatore ufficiale e ho lavorato bene con lui. Quando ho saputo che la Ferrari era in cerca di un altro collaudatore che avesse già esperienza di F1, per intensificare il programma di test, ho suggerito e sostenuto Burti. Lui, però, si è guadagnato il posto con i soli suoi meriti, visto che anche la Prost ha elogiato le sue doti".

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

28 dicembre 2001

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia