Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Fotografando e filmando i disperati...

Ieri pomeriggio a Lampedusa lo sbarco di 900 migranti è stato fotografato e ripreso dai turisti appostati sulla "collina della vergogna"

23 giugno 2011

Ieri pomeriggio, una folla di turisti, tutti armati di macchina fotografica e telecamere ha assistito allo sbarco dei quasi 900 profughi tutti stipati su una sola imbarcazione in avaria, approdata al Porto commerciale di Lampedusa. I turisti si erano appollaiati sulla collina che sovrasta il molo commerciale, quella che fino a pochi mesi fa era stat soprannominata la 'collina della vergogna' quando migliaia di tunisini sbarcati sull'isola vi trascorrevano la notte perché mancavano gli spazi al centro di accoglienza. Il barcone era stato soccorso poche ore prima da Guardia Costiera e Guardia di Finanza ed è arrivato in porto molto lentamente. Molto lentamente, come in una lunga sequenza di un film...

A noi questa notizia ha fatto impressione. Avendola appresa abbiamo avuto la stessa sensazione di quando ci si palesa davanti all'improvviso, come fatto compiuto e concreto, qualcosa sulla quale avevamo azzardato ipotesi così, un po' assurde, con un pizzico di provocatorio cinismo... "Ti immagini se iniziano ad utilizzare gli sbarchi dei disperati come attrazione turistica? Potrebbe essere la risoluzione ai problemi legati alla drastica diminuzione delle presenze di quest'anno..." Insomma, qualcosa di politicamente scorretto che si dice in confidenza, magari sorridendo con amarezza. E invece, come sempre, la realtà supera la fantasia, l'ipotesi beffarda, il racconto assurdo. Magari è stato un effetto della visita di pochi giorni fa della superstarollivudianamogliedibradpitt Angelina Jolie, arrivata a Lampedusa in veste di ambasciatrice Onu (LEGGI). O forse, anche i turisti di oggi, comprendono che, probabilmente, fotografando eventi del genere ci si porti a casa anche un documento storico...
Abbiamo bisogno di rifletterci ancora su. Non riusciamo ancora ad avere un giudizio su quanto è successo ieri pomeriggio su quella collina... la "collina della vergogna"... collina dalla quale, qualche mese fa, un'"orda" di disperati scesero a valle urlando LIBERTA'! e chiedendo PANE. La cosa certa è che a noi questa notizia ha fatto impressione...

E mentre i turisti a Lampedusa scattavano foto e facevano filmini, proprio quasi nelle stesse ore, a Sciacca, sulla costa siciliana, si compiva una tragedia. Durante le operazione di soccorso del barcone con una sessantina di clandestini incagliato lungo la spiaggia Lumia, la Guardia costiera ha recuperato il cadavere di un migrante, probabilmente caduto e annegato durante il turbolento approdo. L'imbarcazione era stata intercettata a venti miglia dalla costa ma non ha rispettato l'alt della Capitaneria di Porto. Una volta toccata la terraferma, gli immigrati si sono dati alla fuga e non tutti sono stati rintracciati. Ancora questa mattina sono proseguite le ricerche degli immigrati. Ne sono stati finora rintracciati una quarantina. Il gruppo, secondo quanto hanno raccontato gli stessi extracomunitari, era composto da una sessantina di persone. Le ricerche delle forze dell'ordine si stanno adesso concentrando verso i centri urbani di Sciacca e Ribera dove si presume gli immigrati possano essere arrivati.
Il giovane rimasto ucciso durante lo sbarco potrebbe essere annegato. Sul corpo vi sono però anche delle ferite che si sarebbe procurato sbattendo sulle eliche dell'imbarcazione. È stata disposta dalla procura l'autopsia sul corpo.
Il giovane, pagando circa mille euro, sarebbe partito - stando al racconto di alcuni dei compagni di viaggio - dalla Libia, dove si trovava in attesa di salpare da almeno un paio di settimane, ma il suo viaggio purtroppo è terminato in maniera assoluta. La trama dell'ennesimo tragico "film" la quale pellicola si svolge quotidianamente nella nostra isola...

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

23 giugno 2011
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia