Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine
 Cookie

Francantonio Genovese rimane ai domiciliari, senza rimborsi parlamentari...

Il Tribunale del riesame di Messina ha respinto il ricorso della Procura

10 giugno 2014

Francantonio Genovese resta agli arresti domiciliari. Il tribunale del riesame di Messina ha respinto il ricorso della Procura che aveva chiesto il ritorno in carcere del deputato del Pd coinvolto nell'inchiesta sui corsi d'oro della formazione professionale a Messina.
Dopo il "si" della Camera all'arresto, Genovese aveva trascorso sei giorni in cella, poi il giudice aveva deciso per la concessione dei domiciliari. Ma la Procura, ritenendo per altro che dopo il suo interrogatorio la posizione di Genovese si sia aggravato, ne aveva chiesto il ritorno in carcere.

Nei giorni scorsi al parlamentare Pd erano stati sospesi dal collegio dei Questori della Camera tutte le somme dovute a titolo di rimborso, nessuna esclusa, legate all'esercizio del mandato parlamentare, a far data dal giorno del suo arresto.
A rendere noto la notizia è stato Stefano Dambruoso (Sc), che ha attaccato i deputati M5S. "I rappresentanti del M5S componenti l'Ufficio di Presidenza della Camera dei deputati hanno deciso, ancora una volta, di non fare sfoggio di competenza, preparazione e senso delle Istituzioni. Pur partecipando, infatti, ai lavori dell'Ufficio il 4 giugno scorso con il vice presidente Di Maio e il segretario Mannino - sostiene Dambruoso - non hanno sollevato alcun rilievo rispetto alla comunicazione da parte del Collegio dei Questori dell'avvenuta sospensione, nei confronti del deputato Genovese, a partire dalla data in cui la Camera ha votato l'autorizzazione all'arresto dello stesso deputato, dell'erogazione di tutte le somme dovute a titolo di rimborso, nessuna esclusa, legate all'esercizio del mandato parlamentare. Erano forse troppo concentrati a fare progetti all'estero con la xenofobia ributtante di Farage?"

"Arrivare sistematicamente impreparati nelle sedi istituzionali italiane ed avallare scelte che poi si cerca di rettificare con aggressive uscite giornalistiche, magari dopo essere stati rimproverati dai loro intolleranti leader Grillo e Casaleggio, è la peggiore e inconcludente politica", conclude Dambruoso.
A Genovese, dunque, dal giorno in cui è stato dato il via libera all'arresto da parte dell'Assemblea di Montecitorio (lo scorso 15 maggio) viene dunque corrisposta soltanto l'indennità parlamentare connessa alla titolarità della carica, che ammonta a 5.246,54 euro netti, 10.435 euro lordi. Il deputato da allora non percepisce invece né la diaria né i rimborsi delle spese per l'esercizio del mandato e per il trasporto.

[Informazioni tratte da ANSA, Lasiciliaweb.it, GdS.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

10 giugno 2014
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia