GHEDDAFI E' MORTO

Consiglio nazionale transitorio libico: "Bombardato da aerei della Nato il convoglio sul quale l'ex rais stava cercando di fuggire da Sirte"

20 ottobre 2011

"Gheddafi è morto". Dopo una raffica di voci, arriva la conferma del Cnt libico di Tripoli sulla sorte del Colonnello. Secondo una prima ricostruzione Muammar Gheddafi sarebbe stato catturato mentre stava fuggendo da Sirte, ultima roccaforte caduta questa mattina nelle mani del Cnt dopo una battaglia di due mesi. Rimasto gravemente ferito alle gambe, il Colonnello sarebbe arrivato morto a Misurata.
Dopo la caduta di Sirte le notizie sulla sorte di Gheddafi si sono affastellate in maniera caotica, rimbalzando sulle tv libiche e del mondo arabo, oltre che in rete. "Gheddafi è stato arrestato - aveva detto in un primo momento un comandante delle forze del Cnt - ed è stato gravemente ferito ad entrambe le gambe ma respira ancora". Altre versioni raccontavano che Gheddafi sarebbe stato catturato in una buca a Sirte e davanti ai combattenti del Cnt avrebbe urlato: "Non sparate, non sparate!".
"Il colonnello Muammar Gheddafi è stato ucciso, la sua era è finita", ha annunciato infine Abdel Hakim Belhaj, capo militare del Cnt a Tripoli. Il capo militare, noto per essere della corrente islamica, ha poi aggiunto: "Gheddafi era stato catturato dai nostri uomini e il suo cadavere è nelle nostre mani".
Da Tripoli a Sirte, la notizia della fine di Gheddafi è stata salutata dai festeggiamenti dei ribelli: sventolio di bandiere, spari in aria e segni di vittoria

L'assalto finale alla città natale di Gheddafi è scattato alle otto di questa mattina e si è concluso circa 90 minuti più tardi. Appena prima dell'offensiva, circa cinque camionette cariche di lealisti di Gheddafi hanno cercato di lasciare la città verso la strada costiera, ma sono stati fermati a colpi d'arma da fuoco dalle milizie del Cnt.
Nella sparatoria sono morti almeno una ventina degli uomini rimasti fedeli al Colonnello. Terminata la battaglia, gli insorti hanno iniziato a rastrellare case ed edifici in cerca di altri combattenti dell'ex regime che potevano essere rimasti nascosti in città. Almeno 16 lealisti di Gheddafi sono stati catturati, mentre sono state sequestrate ingenti quantità di munizioni e camion carichi di armi. Sempre questa mattina la tv qatariota aveva parlato della cattura del cugino di Gheddafi, Ahmed Ibrahim, e del segretario di Muttasim Gheddafi, figlio del colonnello. "Questa mattina i nostri uomini hanno conquistato il quartiere numero 2 di Sirte dove da giorni si erano asserragliati gli uomini di Gheddafi" ha spiegato un comandante del Cnt libico alla tv araba 'al-Jazeera'. "Una colonna composta da 40 veicoli è quindi fuggita verso ovest ed è stata attaccata dai caccia della Nato che hanno effettuato alcuni raid".

Ora si apre la strada alla creazione di un governo definitivo della nuova Libia, governo che potrà definire anche i contratti petroliferi e no con le varie imprese straniere. Due giorni fa il segretario di Stato Usa Hillary Clinton aveva anche sottolineato la necessità di creare un esercito ufficiale. Dalla caduta di Tripoli, il 21 agosto, i fedeli al vecchio regime di Gheddafi avevano organizzato la loro resistenza in varie aeree del paese, principalmente proprio Sirte e Bani Walid.

"Sic transit gloria mundi". Questo il commento che Silvio Berlusconi avrebbe fatto sulla cattura di Gheddafi durante il gruppo del Pdl, secondo quanto riferito da alcuni presenti. Il premier avrebbe aggiunto: "Ora la guerra è finita".

[Informazioni tratte da Adnkronos/Ign, Reuters.it, Corriere.it]

 

 

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

20 ottobre 2011

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia