Giudizio immediato per Silvio Berlusconi

La procura di Milano domani inoltrerà la richiesta di giudizio immediato per Silvio Berlusconi indagato per il caso Ruby

08 febbraio 2011

La procura di Milano domani inoltrerà la richiesta di giudizio immediato per Silvio Berlusconi indagato per la vicenda Ruby al Gip Cristina di Censo. La conferma arriva dal procuratore capo di Milano, Edmondo Bruti Liberati, che ha spiegato che i magistrati titolari dell'inchiesta stanno mettendo a punto il provvedimento proprio in queste ore. I magistrati quindi si prendono un'altra giornata di riflessione per valutare se chiedere il giudizio immediato per entrambe le accuse che riguardano il premier: la concussione e la prostituzione minorile, o, come era stato ventilato nei giorni scorsi, chiederlo solo per la concussione.

"Oggi pomeriggio faremo una riunione conclusiva" ha rivelato poche ore fa il procuratore. Che precisa: "Non c'è nessuna seconda parte lesa". Un riferimento diretto alla possibilità che nel capo d'imputazione possa essere indicata come parte lesa oltre a Ruby, l'altra ragazza all'epoca dei fatti minorenne, Iris Berardi. Quest'ultima sarebbe stata presente nella residenza di Arcore, secondo i magistrati, la notte tra il 12 e il 13 dicembre del 2009. L'esame dei cellulari della ragazza segnala che il suo telefonino aggancia la cella di Arcore nella notte precedente al ferimento del premier da parte di Massimo Tartaglia.

Sara Tommasi e le indagini napoletane - "La Procura di Napoli? Spero che mi chiami". La show girl Sara Tommasi vuole parlare con i magistrati e raccontare quello che lei sa, perché l'ha vissuto. Hai ai microfoni di un 'Giorno da pecora', trasmissione di Radiodue, la Tommasi ha detto la sua sul 'reclutamento' di ragazze per le feste dal premier e sui rapporti di Fabrizio Corona con la camorra. Insomma, quanto ha da dire la soubrette potrebbe tornare utile ai magistrati del pool anticamorra che stanno lavorando su un'inchiesta per favoreggiamento della prostituzione aperta seguendo le attività di un pregiudicato giuglianese risultato in rapporti con il re dei paparazzi Fabrizio Corona. Nel corso delle indagini i pm Antonello Ardituro e Marco Del Gaudio si sono imbattuti anche nel nome e nei contatti telefonici della show girl che non è indagata ma sarà ascoltata nella veste di "persona informata dei fatti".
Durante la trasmissione radiofonica Sara Tommasi, che avrebbe inviato degli sms al premier Silvio Berlusconi e che sarebbe stata in contatto con un uomo legato ad ambienti della criminalità organizzata ha detto: "In questo mondo, in politica o nello spettacolo ci sono sempre dei giri loschi: in Italia è così. Di conseguenza, non ci spaventiamo, anzi sfruttiamo tutto ciò che ci capita". "Lo sappiamo tutti che Lele Mora portava le ragazze a Berlusconi", ha detto ancora aggiungendo che Fabrizio Corona avrebbe "contatti" con la camorra insieme a 'Bartolo' il personaggio con la quale lei è stata in contatto.

Gli investigatori sono arrivati alla Tommasi indagando su un personaggio contiguo alla criminalità organizzata coinvolto nello spaccio di banconote false oltre che in un giro di prostituzione d'alto bordo; l'uomo avrebbe procurato alla showgirl contatti anche nella zona di Napoli: per esempio, la starlette rivelazione dell'Isola dei famosi è stata domenica 30 gennaio in un albergo nella zona di Giugliano, a nord del capoluogo.
I pm napoletani potrebbero incontrare nei prossimi giorni i loro colleghi milanesi titolari del fascicolo sul caso Ruby per confrontarsi e decidere se trasmettere alla Procura lombarda una parte degli atti. Da alcune telefonate intercettate, infatti, emergerebbero conferme alle ipotesi accusatorie dei pm milanesi in merito al giro di ragazze che ruotano intorno all'impresario Lele Mora e che frequentavano la villa di Arcore. Le due inchieste però intanto restano separate.
I pm Ardituro e Del Gaudio, della Dda, e il procuratore aggiunto Alessandro Pennasilico attendono di vagliare il materiale raccolto dagli agenti della squadra mobile, tra cui ci sarebbero alcuni messaggi confidenziali inviati dall'attrice al premier. Tra i contatti più assidui della showgirl ci sarebbero anche quelli con un ministro e con l'europarlamentare Licia Ronzulli, a sua volta amica del presidente del Consiglio, che nel 2009 ne aveva sostenuto la candidatura.

[Informazioni tratte da Adnkronos/Ing, Ansa, Repubblica.it, Corriere.it]

 

 

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

08 febbraio 2011

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia