I Giudici rigettano la richiesta di sospensione del processo del senatore di Forza Italia Marcello dell'Utri

29 settembre 2006

I giudici della V Sezione penale del Tribunale di Palermo hanno  rigettato, dopo dieci minuti di camera di consiglio, la richiesta di sospensione del processo a carico di Marcello Dell'Utri, accusato di calunnia nei confronti di tre collaboratori di giustizia.
A chiedere la sospensione erano stati i difensori del senatore di Forza Italia in attesa della sentenza della Corte di Cassazione dopo la richiesta di legittimo sospetto avanzata nei mesi scorsi. Ma al rientro in aula, la difesa ha opposto una nuova eccezione, chiedendo il rinvio dell'inizio della requisitoria, prevista per ieri, per il ''legittimo impedimento'' di Dell'Utri ''impegnato nei lavori d'aula al Senato''.

I pm Antonio Ingroia e Domenico Gozzo si sono però opposti al rinvio affermando: ''Fermo restando il massimo rispetto dell'attività parlamentare che costituisce certamente legittimo impedimento, il pm si oppone alla richiesta di rinvio perché' non basta la produzione del certificato di convocazione della seduta parlamentare, ma occorre la prova che effettivamente nel momento dell'udienza, l'imputato partecipa ai lavori d'aula. Per questo rigettiamo la richiesta di rinvio per legittimo impedimento''. (Adnkronos, 28 set.)

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

29 settembre 2006

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia