I No Muos non sono mafiosi

Nell'intervento del ministro dell'Interno, Angelino Alfano, in commissione bicamerale Antimafia...

04 febbraio 2014

Lo scorso 4 agosto, in un'intervista concessa alla Voce di New York, il presidente della Regione Rosario Crocetta accusò il movimento dei No Muos d’avere al suo interno "alcuni No Global, parte degli anarco-insurrezionalisti ed esponenti di ambienti mafiosi".
Accuse pesanti, poi ribadite in un'intervista pubblicata su Repubblica in cui disse: "In una realtà come quella di Niscemi è scontato che anche gli ambienti della criminalità organizzata si approprino di una vicenda del genere, e credo che il dissenso nei miei confronti oltre che da qualche componente ideologica provenga da quegli ambienti".
I No Muos, quindi, querelarono il governatore per diffamazione aggravata.

Ebbene, a distanza di sei mesi, il ministro dell'Interno, Angelino Afano, ascoltato dalla commissione Antimafia, ha detto: "Allo stato non risultano infiltrazioni mafiose in movimenti di protesta contro opere pubbliche come quelli dei No Tav e No Muos".
Il vicepremier ha invece putanto l’attenzione sul grande interesse che la criminalità organizzata ripone nei giochi d’azzardo e nelle scommesse sportive. "La diffusione esponenziale di giochi e scommesse ha fatto accrescere l'interesse della criminalità organizzata sul settore. La mafia vuole assumere il controllo di sale Bingo e punti Snai, spesso con macchine manomesse, per riciclare denaro ed impiegare manodopera".

- I No Muos querelano Crocetta (Guidasicilia.it, 12/08/13)

- Quei mafiosi dei No Muos! (Guidasicilia.it, 17/08/13)

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

04 febbraio 2014

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia