I prodotti alimentari Made in Italy continuano ad avere il primato in Europa

Aumentano le vendite d'olio d'oliva in Germania. L'Italia primo fornitore

07 aprile 2003
Il mercato dell'olio di oliva in Germania, in costante crescita da oltre un decennio, è uno dei pochi segmenti in espansione negli ultimi due anni nel settore alimentare. Nel 2002 il volume di questo mercato è salito a 40.172 tonnellate con una crescita del 12%. La quota di olio vergine di oliva ha raggiunto una percentuale di quasi il 95% e, dal 1991, il consumo pro capite è aumentato di oltre il 225%, portandosi da 0,15 a quasi 0,54 litri.

Le forniture dall'Italia, con 37.206 tonnellate ed un aumento del 10,3% sul 2001, hanno mantenuto la posizione di assoluta preminenza con il 92,6% del mercato, seguita a grande distanza dalla Spagna con 2.144 tonnellate ed una quota del 5,3%. Nel segmento degli oli vergini di oliva la dominanza italiana è stata ancora più accentuata: 35.434 tonnellate ed una quota di mercato del 93,0%.

Con oltre 40 milioni di bottiglie da 0,75 litri, in grandissima maggioranza nella fascia di prezzo economica, il commercio di alimentari organizzato ha smerciato oltre il 75% dell’olio di oliva in Germania. I negozi discount da soli hanno venduto oltre 30 milioni di bottiglie da 0,75 litri: di questo quantitativo, oltre la metà, ossia il 58% è stato commercializzato dalla catena Aldi. Nel segmento degli oli di qualità media e superiore, invece, le stime parlano di lieve diminuzione dei quantitativi esitati, che ha portato la quota di mercato a scivolare al 5-6%.

Fonte: Aise

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

07 aprile 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia