Il Cipe scongela i prestiti d'onore, al via 500 nuovi progetti in Sicilia

10 ottobre 2002
Il nostro obiettivo per il 2003 è creare 20 mila microimprese con il prestito d'onore e 50 medie imprese giovanili con la legge sull'autoimprenditorialità con un saldo occupazionale di 22-23 mila occupati".

È Massimo Caputi, da poco meno di sei mesi al timone, come amministratore delegato, di Sviluppo Italia a tracciare il percorso che attende la Spa per il Mezzogiorno.

Un percorso che sarà compiuto d'intesa con il ministero dell'economia e con il dipartimento per le politiche di sviluppo e coesione.

E a dare una forte mano sulla strada dello sviluppo arriva anche la decisione del Cipe che sul prestito d'onore ha chiuso la partita 2001. "Con un atto firmato ieri e in corso di pubblicazione possiamo completare l'iter di tutti i corsi di formazione in essere", ha annunciato Caputi.

Si tratta dunque dello "scongelamento" di 1.700 nuovi imprenditori per un ammontare complessivo di 155 milioni di euro (in Sicilia i prestiti d'onore che partono saranno circa 500). Non solo. Un secondo provvedimento, in via di emanazione, consentirà a Sviluppo Italia, sulle domande pervenute nel 2001, di effettuare altri 5 mila prestiti d'onore. "Sostanzialmente arriviamo a 6.700 prestiti d'onore già disponbili con la finanziaria 2002. E con questo si può dire chiusa la partita 2001 e si può aprire un nuovo capitolo".

E la nuova "pagina" parla di oltre 60 mila domande di prestiti d'onore che giacciono sul tavolo di Sviluppo Italia: "Auspichiamo di liquidarne appunto almeno un terzo, 20 mila, nel 2003". Ma le risorse ci sono? "Sì, i 300 milioni di euro previsti dal fondo unico per il 2003 dovrebbero essere sufficienti".

Strada più agevole anche per gli obiettivi da raggiungere sull'autoimprenditorialità: già entro ottobre le norme attuative della legge ex 44 saranno completamente modificate. Quelle vecchie "erano completamente sbagliate", commenta ancora Caputi. Il nuovo testo è in via di limatura e vedrà la luce entro fine mese.
 
Fonte: GdS

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

10 ottobre 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia