Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Il Cnt ha catturato Mutassim Gheddafi, figlio del colonnello

I ribelli lo hanno catturato a Sirte, città natale del padre, che dovrebbe cadere a breve nella mani del Cnt

13 ottobre 2011

Le forze del Consiglio nazionale di tranzione libico (Cnt) hanno annunciato la cattura di Mutassim Gheddafi, uno dei figli del deposto leader libico Muammar Gheddafi. Lo ha riferito un esponente dei rivoluzionari all'agenzia d'informazione 'Dpa', precisando che Mutassim Gheddafi è stato catturato a Sirte, la città che ha dato i natali al colonnello e che nelle prossime ore dovrebbe cadere nelle mani del Cnt. Il figlio del colonnello avrebbe provato a scappare da Sirte con la sua famiglia a bordo di un'automobile. Stando alla fonte del Cnt, Mutassim si trova ora a Bengasi, nell'est della Libia, dove sarebbe già stato interrogato. Alla notizia della cattura del figlio del colonnello, ex responsabile della sicurezza nazionale, molta gente è scesa in strada a festeggiare a Tripoli e Bengasi.

Nato nel 1975, laureato in medicina e militare di carriera, Mutassim Gheddafi è stato addestrato da ufficiali egiziani. Era stato promosso da suo padre e insediato da questi nel 2007 alla alla testa del Consiglio di sicurezza nazionale. Mutassim comandava anche una unità d'elite e nella struttura di potere precedente alla rivolta, scoppiata lo scorso inverno, era dato come concorrente del fratello Seif al-Islam come possibile successore del padre alla guida della Jamairiyah.

Al-Zawahiri elogia i ribelli libici - Un elogio ai ribelli libici, per aver conquistato Tripoli. E un appello, agli algerini, ad agire per rovesciare il governo del presidente Abdelaziz Bouteflika. Sono questi i messaggi contenuti nel nuovo video diffuso dal leader di al-Qaeda Ayman al-Zawahiri.
Il successore di Osama bin Laden alla guida di al-Qaeda ha poi chiesto ai libici di adottare la sharia come base per la formazione del nuovo governo dopo la caduta di Gheddafi. "La prima cosa che la Nato vi chiederà è di abbandonare il vostro Islam", ha affermato Zawahiri secondo la traduzione diffusa dal servizio di monitoraggio americano 'Site'. Definendo l'Alleanza Atlantica come una "banda occidentale", il leader di al-Qaeda ha suggerito di "stare attenti rispetto ai complotti dell'Occidente e dei suoi scagnozzi mentre costruite il vostro nuovo Stato. Non consentite loro di ingannarvi rispetto ai vostri sacrifici e alle vostre sofferenze".
Nel video messaggio, della durata di 13 minuti registrato tra agosto e settembre scorsi, il medico egiziano, 60 anni, è apparso senza il fucile che caratterizzava le precedenti apparizioni.
L'obiettivo resta chiaro: impegnarsi per sconfiggere gli Stati Uniti definiti come "il simbolo dell'assassino nella storia dell'umanità". In quest'ottica, Zawahiri ha celebrato "le sconfitte dell'America", definita "maestra dei despoti" arabi deposti dalle rivoluzioni popolari che hanno interessato la regione. Osama Bin Laden, ricorda colui che ne ha ereditato la leadership, "ha inferto il maggior colpo al cuore dell'America dagli attentati di Pearl Harbor". Gli Usa, ha proseguito, "sono stati sconfitti in Iraq e sono stati costretti a ritirarsi" e "sono stati sconfitti anche in Afghanistan, dove hanno cominciato a ritirarsi".

Si tratta del quarto messaggio rilasciato da Zawahiri da quando ha assunto la guida di al-Qaeda a giugno, dopo l'uccisione di Bin Laden in seguito a un raid americano ad Abbottabad il 2 maggio. Il video è stato trasmesso sui siti estremisti. "Se mi congratulo con il popolo della Libia per la sua vittoria sui tiranni, chiedo al popolo dell'Algeria di seguire i suoi passi", ha proseguito Zawahiri. "I vostri fratelli in Tunisia e poi in Libia hanno rovesciato i loro tiranni. Allora perché non vi ribellate anche voi contro i vostri tiranni?", si è chiesto il medico egiziano. Il governo di Bouteflika ha dovuto affrontare proteste simili a quelle che hanno portato alla deposizione del presidente tunisno Zine El Abidine Ben Ali, ma il movimento di opposizione è stato contenuto dalle forze di sicurezza.
Dopo la morte di Bin Laden, Zawahiri è l'uomo più ricercato dagli Stati Uniti. Al-Qaeda è stata praticamente assente dalle rivolte popolari della primavera araba che dall'inizio dell'anno hanno interessato vari Paesi della regione, dall'Egitto alla Tunisia, fino alla Libia. Secondo gli osservatori, questo dato dimostrerebbe che la rete terroristica sta perdendo potere e rilevanza.

[Informazioni tratte da Adnkronos/Aki, Adnkronos/Ign]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

13 ottobre 2011
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia