Il Comitato degli Agricoltori Salemitani chiede a gran voce una concreta soluzione per la crisi agricola

29 agosto 2005

Il Comitato degli agricoltori salemitani che nelle scorse settimane ha occupato la Sala Consiliare del Comune, ritiene che le richieste di aiuto e sostegno al settore agricolo, e a quello vitivinicolo in particolare,  abbiamo ancora avuto poche risposte.
Purtroppo, dalle diverse posizioni assunte da sindacati, forze politiche e associazioni di agricoltori, si è constatato che non c'è ancora unità di intenti, e che la frammentarietà delle posizioni rischia di indebolire la capacità di contrattazione della categoria mentre l'eccezionalità di questa crisi impone di agire con compattezza a tutti i livelli.
Francia e Spagna lo scorso dicembre hanno ottenuto l'autorizzazione alla distillazione di  crisi e l'Italia ancora aspetta.  L'inizio della vendemmia pone con urgenza lo smaltimento del prodotto invenduto. La Regione e il Ministero delle Politiche Agricole debbono tornare a sollecitare con la massima urgenza all'Unione Europea l'autorizzazione alla distillazione di crisi, poiché le cantine allo stato attuale non sono in grado di potere ammassare nuovo prodotto se prima non saranno svuotate le cisterne del prodotto vinificato nel 2004 e senza prima sapere dove portare le vinacce.

Gli agricoltori, esasperati, sono stanchi di appelli e parole di circostanza e pretendono fatti concreti.
C'è una forte contraddizione tra la politica delle parole e quella dei fatti riguardo al sostegno all'agricoltura. Non si può infatti sostenere che la vitivinicoltura rappresenta il futuro del settore agricolo e poi ostacolare la costruzione delle distillerie, le quali sono necessarie per il completamento della filiera produttiva dell'uva.
Considerate le poche attenzioni e l'indifferenza che su questi temi si sono fin qui registrate e la drammaticità degli eventi, invitiamo i presidenti delle cantine, che conoscono il rischio di improvviso tracollo del settore, a farsi promotori nelle prossime ore di un'assemblea generale dei soci alla quale invitare le forze politiche ed istituzionali del territorio, ed in prima fila sindaci e parlamentari, perché si decida tutti assieme cosa fare operativamente, chiamando alla mobilitazione tutti i cittadini perché l'agricoltura è la principale fonte di reddito delle famiglie trapanesi.

INFO
Comitato degli Agricoltori Salemitani
Telefono 333 4481831 -  338 7042894
agricoltorisalemitani@email.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

29 agosto 2005

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia