Il comparto crocieristico scommette sulla Sicilia

"L’intera industria europea delle crociere crede nella Sicilia". Questo il messaggio dell’Italian Cruise Day ospitato a Palermo

09 ottobre 2017
Il comparto crocieristico scommette sulla Sicilia

"L’intera industria europea delle crociere crede nella Sicilia, nella sua bellezza e nella sua posizione strategica al centro del Mediterraneo. La collaborazione con le istituzioni è fondamentale per sfruttare queste potenzialità". Lo ha detto Roberto Martinoli, chairman Clia Italia nel corso dell’Italian Cruise Day che si è svolto venerdì scorso a Palermo.
"Nel 2016 - ha aggiunto - il turismo siciliano è cresciuto del 9%, ma il settore delle crociere è rimasto stazionario nonostante rappresenti il 10% del comparto. Secondo i dati di Risposte Turismo, nel 2018 Catania raddoppierà il traffico passeggeri, mentre Palermo dovrebbe solo riuscire a difendere la sua posizione di ottavo porto italiano. Segno che - ha concluso - tra i gli 11 porti crocieristi dell’isola ci sono andamenti altalenanti che possono essere corretti solo attraverso la collaborazione tra la nostra industria e le istituzioni".
Anche Leonardo Massa, country manager di Msc Crociere, intervenendo all’Italian Cruise Day, ha annunciato i piani della compagnia che coinvolgono Palermo. "Nel 2018, per la prima volta in Italia, sorpasseremo la soglia dei 3 milioni di passeggeri movimentati in un anno. A beneficiare dio questa crescita - ha aggiunto - saranno la maggior parte dei 14 porti in cui arriveranno le navi della nostra e tra queste anche Palermo, città in cui i nostri crocieristi passeranno da 205 mila a ben 265 mila". [Fonte: Travelnostop Sicilia]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

09 ottobre 2017

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia