Il Comune di Salemi ha chiesto la dichiarazione dello stato di calamità naturale per la frana del Monte delle Rose

22 ottobre 2007

Stamane alcuni operai del Comune di Salemi, sotto il coordinamento dei Vigili del Fuoco, dei tecnici comunali e della Protezione civile hanno provveduto a rendere più sicura l'area sottostante il Monte delle Rose dove all'alba di venerdì scorso sono franati a valle alcuni costoni di roccia, uno di quali, di grosse dimensioni, s'è fermato a pochi metri dalle abitazioni.
''Abbiamo chiesto - ha detto il sindaco Biagio Mastrantoni - la dichiarazione dello stato di calamità naturale. Con i nostri operai abbiamo comunque lavorato per eliminare le situazioni di pericolo imminente ed in particolare lo spostamento di alcuni massi che sono ancora in bilico e rischiano di scivolare a valle. La Protezione Civile regionale ci ha assicurato uno stanziamento di fondi urgente per iniziare già da lunedì mattina una serie di lavori che serviranno a mettere in sicurezza l'intera area e a consentire alle famiglie di rientrare nelle loro case. La stessa Protezione civile effettuerà i lavori di messa in sicurezza che richiedono oltre alla normale manodopera personale specializzato. La situazione, comunque, è costantemente sotto controllo''.
Le persone fatte evacuare sono state ospitate in maggior parte da parenti o amici. Solo in 6 hanno deciso di pernottare in un albergo.

Comune di Salemi

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

22 ottobre 2007

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia