Il Comune Trapani non firma il co-marketing con Ryanair

Per il commissario straordinario della città non vi sarebbe "alcuna certezza in ordine alle contropartite ottenute in termini di flussi turisticiri"

31 ottobre 2017
Il Comune Trapani non firma il co-marketing con Ryanair

Il commissario straordinario del Comune di Trapani, Francesco Messineo, non aderisce all’accordo di co-marketing che, finora, ha garantito la permanenza di Ryanair nello scalo aeroportuale di Birgi. "A fronte degli ingenti oneri economici gravanti sugli enti territoriali sottoscrittori dell’accordo, non vi è alcuna certezza in ordine alle contropartite ottenute in termini di flussi turistici, e soprattutto non risulta prevista alcuna forma di corrispettività fra oneri e risultati", afferma in una nota. "Allo stato, non risulta possibile l’adesione del Comune di Trapani alla sottoscrizione dell’accordo di co-marketing nella sua forma attuale", specifica.
Al momento i comuni che hanno già firmato l’accordo sono Marsala, Favignana, Valderice, Buseto Palizzolo, Custonaci, Castellammare del Golfo, Erice e Paceco mentre si aspettano le adesioni di Mazara del Vallo, San Vito Lo Capo, Calatafimi-Segesta, Salemi e Petrosino. Inoltre secondo fonti di stampa, all’appello mancano invece le previste compartecipazioni finanziarie degli enti commissariati, quali il Libero Consorzio della provincia di Trapani ed i Comuni di Trapani e Castelvetrano, nonché dei Comuni di Alcamo, Pantelleria, Campobello di Mazara, Partanna, Santa Ninfa, Vita, Gibellina, Salaparuta e Poggioreale.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

31 ottobre 2017

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia