Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Il "Falcone Borsellino" diventerà un aeroporto carbon free

L'Aeroporto di Palermo ha confermato l'impegno firmando la "Dichiarazione di Tolosa"

07 febbraio 2022
Il ''Falcone Borsellino'' diventerà un aeroporto carbon free
  • Hai un'attività che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

L'aeroporto di Palermo ha firmato la "Dichiarazione di Tolosa" (Toulouse Declaration) che vede per la prima volta uniti i Governi nazionali, le Istituzioni europee, l'industria, i sindacati e i principali stakeholders di settore verso gli obiettivi di decarbonizzazione a cui da tempo tende il comparto e rafforza l'impegno degli operatori del trasporto aereo per un futuro a emissioni zero, con l'obiettivo di azzerare le emissioni nette di CO2 entro il 2050.

"Dichiarazione di Tolosa" - Aeroporto di Palermo

L'accordo è stato firmato nel corso dell'Aviation Summit europeo che si è concluso sabato scorso a Tolosa, nell'ambito della Presidenza francese del Consiglio Ue. Gli aeroporti sono stati i primi a guidare la sfida della decarbonizzazione dell'aviazione.

L'aeroporto di Palermo ha già aderito nel 2019 al protocollo Net zero 2050 a testimonianza del proprio impegno per la salvaguardia dell'ambiente. Attualmente, lo scalo aereo palermitano ha raggiunto il livello 2 e sta lavorando per il conseguimento del livello 3 ACA (Airport Carbon Accreditation).

"L'adesione alla Dichiarazione di Tolosa - afferma Giovanni Scalia, ceo di Gesap - rappresenta un'ulteriore testimonianza dell'attenzione che la società ripone sulla sostenibilità ambientale e di un percorso virtuoso che l'aeroporto è orgoglioso di avere intrapreso".

A livello comunitario, la Dichiarazione è stata firmata, in rappresentanza del settore aeroportuale, da ACI Europe, e da oltre 200 scali in tutto il Continente.

Per l'Italia, la Dichiarazione è stata sostenuta da Assaeroporti, l'Associazione italiana dei gestori aeroportuali, e, tra le società ad essa associate, è stata sottoscritta da: Aeroporto di Bologna, Gesac (aeroporti di Napoli e Salerno), Gesap (aeroporto di Palermo), Sacbo (aeroporto di Bergamo), Sagat (aeroporto di Torino) e Sea (aeroporti di Milano Linate e Malpensa).

Olivier Jankovec, direttore generale di ACI Europe ha dichiarato: "Ogni aeroporto che sottoscrive questa Dichiarazione sta facendo una differenza tangibile per il nostro futuro come industria, come economia e come società, continuando a dimostrare ambizione, visione ed eccellenza nelle azioni verso la sostenibilità. Ammiro e applaudo ognuno di loro".

"Assaeroporti - ha detto il presidente Carlo Borgomeo - è orgogliosa di aver sostenuto questo accordo fortemente innovativo che imprimerà un'accelerazione alla decarbonizzazione di un settore già da anni impegnato in progetti per la piena sostenibilità e la transizione green. Siamo infatti di fronte a un passo decisivo per il raggiungimento degli obiettivi di NetZero 2050. Per i gestori aeroportuali italiani il Green Deal europeo non è una moda, né un vincolo: è la nostra strategia di sviluppo".

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

07 febbraio 2022
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia