Il fanciullo di Lentini torna con "la testa sulle spalle"

A Catania, torso e testa della statua saranno uniti per la prima volta con un restauro visibile al pubblico

22 maggio 2018
Il fanciullo di Lentini torna con la testa sulle spalle

Da domenica il torso e testa del fanciullo di Lentini, il kouros da Leontini, sono a Catania nel Castello Ursino, dove, con un restauro "a cantiere aperto", ossia visibile al pubblico, saranno ricongiunti dopo migliaia di anni.
Il torso è stato trovato nell’area archeologica di Leontinoi, nel Siracusano, e acquisito nel 1904 da Paolo Orsi; precedentemente, nel Settecento, la testa era stata ottenuta dal catanese Ignazio Paternò Castello, principe di Biscari e archeologo.
Due giorni fa i due pezzi, dopo New York e Cleveland, sono stati esposti insieme. Erano presenti il sindaco Enzo Bianco e l’assessore regionale ai Beni culturali Sebastiano Tusa. L’idea è nata a Catania da un confronto con Vittorio Sgarbi. "La prima esposizione a fine mese nel Palazzo Branciforte di Palermo - ha detto il sindaco Bianco -, poi la statua rimarrà un anno a Catania e un anno a Siracusa. Penso sia meraviglioso che questa statua sia stata più forte della burocrazia: con l’assessorato regionale stiamo infatti lavorando per vincere le ultime difficoltà e ricostituire quell’unicum di rara unica bellezza che è il kouros di Leontinoi". [Fonte: Lasiciliaweb.it]

Le foto nella gallery
La testa del kouros di Leontini - Foto Self-published work by Giovanni Dall'Orto, Attribution
Torso del kouros da Leontini - Foto I, Sailko, CC BY 2.5

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

22 maggio 2018

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia