Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Il GP del Brasile viene vinto da Montoya mentre Alonso diventa Campione del Mondo di Formula 1

Fernando Alonso: il più giovane campione di F1 della storia

26 settembre 2005

GP del Brasile: doppietta McLaren con il colombiano davanti a Raikkonen, a Fernando basta il 3° posto con la Renault per diventare iridato. Schumi quarto

INTERLAGOS (Brasile), 25 settembre 2005 - Gli bastava un terzo posto e terzo posto è stato. Fernando Alonso è il nuovo campione del mondo di F.1. A 24 anni e 58 giorni, togliendo il primato all'Emerson Fittipaldi del 1972, il formidabile spagnolo diventa così il più giovane iridato della storia.
Con la sua Renault può finalmente festeggiare, dopo un GP del Brasile che ha visto il dominio della McLaren con la vittoria di Juan Pablo Montoya davanti a Kimi Raikkonen.

La gara di Interlagos - che ha visto l'uscita immediata della safety-car dopo un incidente al via tra la Red Bull di Coulthard e le due Williams di Pizzonia e Webber - è vissuta sulla fuga delle McLaren e sul "controllo" di Alonso a distanza di sicurezza. Mentre alle loro spalle andava in scena una bella lotta tra la Ferrari di Michael Schumacher e l'altra Renault di Giancarlo Fisichella - che sul traguardo chiudevano in quarta e quinta posizione - e una altrettanto intensa tra la Bar di Jenson Button e l'altra rossa di Rubens Barrichello.
La prima sosta ai box, ritardata per le macchine motorizzate Mercedes rispetto al resto del gruppo, ha portato Montoya e Raikkonen davanti piuttosto indisturbati. E i due sono andati avanti - con un distacco tra loro che ha sempre oscillato intorno ai 4" - senza scossoni. Passando indenni anche il secondo stop per il rifornimento e chiudendo con la prima doppietta del 2005 per le macchine del team di Ron Dennis.
Una piccola consolazione, visto che il titolo piloti è finito ad Alonso. Ma un risultato molto importante in funzione del campionato costruttori: adesso infatti la McLaren guida con 164 punti contro i 162 della Renault. A punti hanno poi chiuso anche Rubens Barrichello, sesto con la Ferrari, Jenson Button, settimo con la Bar, e Ralf Schumacher, ottavo con la Toyota. Tredicesimo l'altro italiano in gara, Jarno Trulli con la Toyota.

ORDINE D'ARRIVO: 1. Montoya (McLaren) in 1h29'20"574; 2. Raikkonen (McLaren) a 2"527; 3. Alonso (Renault) a 24"840; 4. M. Schumacher (Ferrari) a 35"668; 5. Fisichella (Renault) a 40"218; 6. Barrichello (Ferrari) a 1'09"173; 7. Button (Bar) a un giro; 8. R. Schumacher (Toyota) a un giro; 9. Klien (Red Bull) a un giro; 10. Sato (Bar) a un giro; 11. Massa (Sauber) a un giro; 12. Villeneuve (Sauber) a un giro; 13. Trulli (Toyota) a 2 giri; 14. Albers (Minardi) a 2 giri; 15. Karthikeyan (Jordan) a 3 giri.

MONDIALE PILOTI: 1. Alonso (Spa) 117 punti (campione del mondo); 2. Raikkonen (Fin) 94; 3. Montoya (Col) 60; 4. M. Schumacher (Ger) 60; 5. Fisichella (Ita) 45; 6. Trulli (Ita) 43; 7. Barrichello (Bra) 38; 8. R. Schumacher (Ger) 38; 9. Button (GB) 32; 10. Webber (Aus) 29.

MONDIALE COSTRUTTORI: 1. McLaren-Mercedes 164 punti; 2. Renault 162; 3. Ferrari 98; 4. Toyota 81; 5. Williams-BMW 59; 6. Bar-Honda 33; 7. Red Bull-Cosworth 27; 8. Sauber-Ferrari 17; 9. Jordan-Toyota 12; 10. Minardi-Cosworth 7.

g.gas., Gazzetta.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

26 settembre 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia