Il partigiano della Costituzione

Il Consiglio superiore della magistratura apre un fascicolo sulle parole pronunciate da Antonio Ingroia

17 novembre 2011

Invitato al al congresso del Pdci, il procuratore di Palermo Antonio Ingroia, aveva detto di non sentirsi "del tutto imparziale, anzi partigiano della Costituzione" (LEGGI). Ora, quell'intervento al congresso comunista, che tante polemiche ha suscitato in ambito politico, è costato ad Ingroia l'apertura di un fascicolo da parte della Prima commissione del Csm, quella competente sui trasferimenti d'ufficio dei magistrati.
Anche l'Associazione nazionale magistrati aveva preso le distanze: proprio i magistrati più esposti con inchieste delicate "dovrebbero avere particolare prudenza nell'esprimere valutazioni di carattere generale sulla politica del Paese", aveva avvertito il segretario Giuseppe Cascini.
"La mia è stata intenzionalmente un'affermazione forte, provocatoria. Evidentemente definirsi partigiano della Costituzione è diventata una bestemmia", si era difeso il pm. Una spiegazione che evidentemente non ha convinto la commissione presieduta dal laico del Pdl Nicolò Zanon, che ha perciò deciso di intervenire.

Il procuratore Ingroia, comunque, si dice assolutamente sereno. "Sono sereno perché sono assolutamente convinto di avere esercitato un mio diritto da cittadino e da magistrato".
Con Ingroia si schiera il presidente della giunta dell'Anm di Palermo, Nino Di Matteo: "Così come ho già detto in più occasioni pubbliche sono convinto che in certi momenti in cui l'effettivo rispetto di alcuni principi costituzionali è messo in pericolo anche da progetti di riforma in materia di giustizia, sia non solo un diritto, ma un preciso dovere di ogni magistrato denunciare pubblicamente quei rischi. Condivido in pieno quello che il collega Ingroia ha detto pubblicamente".

[Informazioni tratte da ANSA, Lasiciliaweb.it]

 

 

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

17 novembre 2011

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia