IL PRESEPE

Una poesia di Salvatore Quasimodo

25 dicembre 2008

IL PRESEPE
di Salvatore Quasimodo


Natale. Guardo il presepe scolpito
dove sono i pastori appena giunti
alla povera stalla di Betlemme.


Anche i Re Magi nelle lunghe vesti
salutano il potente Re del mondo.


Pace nella finzione e nel silenzio
delle figure in legno ed ecco i vecchi
del villaggio e la stalla che risplende
e l'asinello di colore azzurro.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

25 dicembre 2008

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia