Il Pronto Soccorso del Civico di Palermo parla anche in arabo

Una scelta voluta dal direttore generale Giovanni Migliore: "Contribuiamo a fare di Palermo la città dell'accoglienza"

27 febbraio 2018
Il Pronto Soccorso del Civico di Palermo parla anche in arabo

L'ospedale Civico di Palermo si apre all'integrazione e al multiculturalismo. La scritta che segnala il Pronto Soccorso è stata infatti realizzata anche in arabo, oltre che in italiano e in inglese. Una scelta voluta dal direttore generale dell'Arnas Civico, Giovanni Migliore, in linea con quanto sostenuto anche dal sindaco Leoluca Orlando che ha più volte ribadito come Palermo sia "città dell'accoglienza".

"Il nuovo Pronto Soccorso del Civico, esteso su 2mila mq - spiega Migliore - è senz'altro la più grande area d'emergenza siciliana. Ogni anno assiste circa centomila pazienti ed è frequentato da mezzo milione di cittadini, tra parenti e accompagnatori. Nell'anno in cui Palermo è capitale italiana della cultura, riteniamo essenziale che anche l'ospedale contribuisca a rendere evidente il rapporto tra le nostre radici mediterranee e la proiezione europea della città; per ricordarci che accoglienza e integrazione rendono unico e straordinario il nostro servizio sanitario e costituiscono valori irrinunciabili per i professionisti che ci lavorano". [ANSA]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

27 febbraio 2018

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia