Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Il prossimo anno scolastico siciliano sarà incentrato sulla ''Cultura della Legalità''

La responsabilità della scuola nei confronti dei ragazzi siciliani

06 luglio 2005

Le scuole il Sicilia riapriranno apriranno il 19 settembre 2005 per chiudersi il 10 giugno del 2006. Queste le date contenute nel decreto dell'assessore regionale alla Pubblica istruzione, Alessandro Pagano, il quale ha annunciato che ''il filo conduttore del prossimo anno scolastico sarà la cultura della legalità: studenti e docenti festeggeranno ad Agrigento con una manifestazione dedicata interamente alla figura del giudice Rosario Livatino'', personaggio che fu subito ribattezzato ''il giudice ragazzino'', ammazzato dalla mafia a soli 42 anni.

''Il 21 settembre - ha detto l'assessore Pagano - ricorre il quindicesimo anniversario della morte del giudice Livatino e per quella data vogliamo inaugurare l'anno scolastico predisponendo, oltre alla manifestazione di Agrigento, una serie di iniziative che coinvolgeranno tutte le scuole siciliane. In piena sintonia con il dipartimento regionale della Pubblica istruzione e con l'Ufficio scolastico regionale lavoreremo affinché il nostro leit-motiv diventi l'educazione alla legalità, che è poi uno dei doveri principali della scuola nei confronti degli studenti. Essa, infatti, deve offrire un percorso formativo globale che fissi punti di riferimento sostanziali, oggettivi, il più possibile sicuri e forti. I docenti svolgono un ruolo importante perché devono trasferire nei ragazzi valori etici e morali che fungano da contrasto con i cattivi esempi che giungono dall'esterno, ed inoltre inculcare il senso del dovere e del rispetto delle regole''.
''La collaborazione con tutti i soggetti istituzionali del mondo della scuola - ha sottolineato inoltre l'assessore Pagano - con i sindacati, con tutti gli enti e le associazioni, è stata ed è fondamentale, soprattutto quando il tema comune è la difesa della legalità. Mi auguro che questa collaborazione che si è instaurata, prosegua anche in occasione delle prossime iniziative che ci vedranno protagonisti e che dovranno riguardare tutte quelle azioni indirizzate a creare una scuola migliore e più adatte alle esigenze culturali e professionali dei nostri figli''.

Nell'ambito del calendario scolastico, i consigli di circolo e d'istituto, in relazione alle esigenze derivanti dal Piano dell'offerta formativa, determineranno, con criteri di flessibilità, gli adattamenti del calendario scolastico che potranno riguardare anche la data dell'inizio delle lezioni, con la possibilità di anticipare fino al 9 settembre, nonché la sospensione, in corso d'anno scolastico, delle attività educative e delle lezioni, prevedendo modalità e tempi di recupero in altri periodi dell'anno.
Il calendario scolastico sarà poi scandito dalle solite festività: l'attività scolastica verrà sospesa dal 24 dicembre al 7 gennaio 2006 per le vacanze natalizie, mentre per le festività pasquali le scuole rimarranno chiuse dal 13 al 18 aprile 2006.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

06 luglio 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia