Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Il ritorno dei Forconi

Agricoltura in crisi: "Pronti a occupare l'Ars. Roma e l'Europa devono ascoltarci"

25 marzo 2016

"Pronti ad occupare l'Ars. Roma e Bruxelles devono ascoltarci". E' l'ultima proposta del leader dei Forconi, Mariano Ferro, dopo il 'no' dell'euroministro Hogan alle norme di salvaguardia per i prodotti orticoli.
Ieri sera a Vittoria nel corso dell'assemblea dei produttori, Ferro ha lanciato la sua proposta: "Voglio capire quanti sono ancora disponibili ad andare dietro ai sindaci che 'non vogliono soldi' e giocano con la nostra pelle e quanti pretendono di essere aiutati a non perdere tutto".
"Se la Sicilia c'è - ha proseguito Ferro - dovrà partire da Vittoria una operazione di risposta all'arroganza e all'indifferenza della politica nazionale e comunitaria verso un popolo sfottuto e maltrattato. Se non parliamo da una posizione diversa ci riposizioneranno nel girello. Non intendiamo farci togliere tutto come babbei e purtroppo non siamo più disponibili ad ascoltare le favole".

"Ormai siamo più che vaccinati - ha continuato -. Le Istituzioni devono saperlo. Avete salvato banche, avete salvato Alitalia, state aiutando gli speculatori, da oggi ci siamo noi. Partiamo dal mondo agricolo ma chiederemo all'intera Sicilia di esserci. Basta! Ci fregaste nel 2012, abbiamo provato in mille modi, ora ognuno si assuma le sue responsabilità, noi ci assumiamo le nostre.  Se non avete più nulla da dire per darci risposte o rompete con noi o rompete con l'Europa o vi dimettete. Si tratta di scegliere se espropriare intere comunità o se rimanere agli ordini di Bruxelles. La politica scelga con chi stare. Da stamane si aggiunge anche il settore lattiero caseario alla protesta perché il prezzo del latte scende. Non cè più spazio per trattare se i tavoli devono dirci sempre le stesse cose. vengano fuori i sindaci liberi da vincoli e promesse di partito, esca allo scoperto la Coldiretti e le associazioni di categoria, vengano fuori i siciliani, noi siamo pronti. Lo abbiamo già detto mille volte ed è arrivato il momento che i siciliani che non hanno voglia di essere portati a spasso vengano fuori. Prima la sberla meritatissima al sistema poi parliamo di proposte, altro che 'non vogliamo soldi'". [GdS.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

25 marzo 2016
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia