IL RITORNO DI CAGLIOSTRO

Un divertito omaggio ai pionieri, sfasciati e sbrindellati, del cinema in Sicilia

05 settembre 2003
 

 


Noi vi consigliamo di vedere…
IL RITORNO DI CAGLIOSTRO
di Daniele Ciprì e Franco Maresco




Il ritorno di Cagliostro racconta la tragica storia dei fratelli Carmelo e Salvatore La Marca, produttori cinematografici ed ex fabbricanti di statue sacre, che nel 1947 fondano a Palermo la Trinacria cinematografica con il bellicoso intento di “far tremare” Cinecittà e dare vita a una “little Hollywood siciliana”. Per questa titanica impresa, i Lumière del cinema siciliano contano sul fondamentale aiuto di tre autorevoli personaggi: il cardinale Vincenzo Sucato, l’onorevole Porcaro e il barone Cammarata. Sarà quest’ultimo, appassionato di scienze occulte e studioso di Cagliostro, che venderà ogni sua proprietà per finanziare il kolossal della Trinacria cinematografica, “Il ritorno di Cagliostro”, un film che renderà una volta per tutte giustizia al grande conte dell’occulto. Ad indossare i panni del leggendario mago i La Marca e il regista del film, il "maestro" Pino Grisanti, decidono di chiamare una celebrità di Hollywood, il grande Erroll Douglas, da tempo ormai alcolizzato e sul viale del tramonto.
Sarà, quell’impresa, per tutti, l’inizio della fine…


Distribuzione Istituto Luce
Durata 103'
Regia Daniele Ciprì, Franco Maresco
Con Luigi Maria Burruano, Franco Scaldati, Robert Englund
Genere Grottesco


La critica
"C'è il consueto corteggio di mostri, da far apparire vezzosi quelli del palazzo di Bagheria, nel 'Ritorno di Cagliostro'. Questa volta però Ciprì e Maresco li impiegano al servizio di un falso documentario sul cinema, beffardo e un po' folle, che ricorda un film di Peter 'il signore degli anelli' Jackson dal titolo 'Forgotten Silver'. (...) Sarà magari una deformazione nostra, che da Ciprì e Maresco ci aspettiamo molto, però il film è riuscito solo a metà. Esilarante e intelligente nella prima parte, scade un po' nella seconda, quando arrivano le spiegazioni finto- didascaliche sul ruolo di Lucky Luciano e della mafia".
(Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 1 settembre 2003)

"Ciprì e Maresco, la sulfurea ditta made in Sicilia, presenta 'Il ritorno di Cagliostro', un film molto divertente, soprattutto nella prima parte, e molto velenoso, che se la prende soprattutto col cinema stesso e i suoi stereotipi. (...) Fanno ridere di più e fanno meno paura, e in più omaggiano sinceramente quel tipo di scalcinati pionieri che davvero hanno fatto da noi il cinema dei bisnonni". (Maurizio Porro, 'Corriere della Sera', 31 agosto 2003)

Presentato in concorso alla 60ma Mostra del Cinema di Venezia nella sezione CONTROCORRENTE


Festival – Retrospettive - Premi

Festival (selezione)
Berlino; Locarno; Rotterdam; Vila do Conde; Bellaria - Anteprima per il cinema indipendente italiano; Torino Film Festival

Retrospettive (selezione)
Lisbona – Cinemateca portuguesa; Parigi – Cinémathèque; Londra – Istituto italiano di cultura; Tokyo; Rochester, NY

Premi (selezione)
Premio Aristofane - per la satira televisiva (1992); Premio Forte dei Marmi (1994); Premio Saint Vincent (1996); Premio Casa Rossa – Bellaria (1996); Premio “Lo straniero” (2003) attribuito dalla Fondazione Carmelo Bene
 
Videofilmografia
1986  Il lato estremo del visibile (cm)
1988 Così (cm)
1989    Pasta e patate (cm); Mai  (cm); Illuminati (cm); Omaggio a E. (cm);  Loro di Palermo (cm) 
1991  Stanley’s room n°1 (cm); Stanley’s n°2 (cm); Seicortosei (cm);  Addio o arrivederci (cm); Santa Maria (cm); Verso Vertov (cm)
1992    Venerdì Santo (cm); Keller (cm); Martin… a little (con Martin Scorsese) (cm); Il corridore della paura  (con Samuel Fuller) (cm); Metamorfosi di una melodia (con Amos Gitai) (cm); Cani (cm)
1993 Pasta e fagioli (cm)
1995 Lo zio di Brooklyn (lm)
1996 K. (cm); Il Manocchio (cm) 
1998 Totò che visse due volte (lm)
1999 Enzo, domani a Palermo! (mm); Steve plays Duke (mm)
2000 Arruso (cm tv); Tutti for Louis (mm tv)
2001 Miles Gloriosus (mm tv)
2002 Dieci minuti alla fine (cm)
2003 Il ritorno di Cagliostro (lm)

Per la televisione (Rai tre)  Cinico tv dal 1990 al 1994
Per il teatro Palermo può attendere (2002) per la Biennale Teatro

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

05 settembre 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia