Il Santuario di Santa Rosalia a Santo Stefano di Quisquina

21 novembre 2005

A breve distanza dall'abitato di Santo Stefano di Quisquina, è il Santuario di Santa Rosalia.
Lo si raggiunge seguendo dapprima la strada per Cammarata (per Km 4.5) per risalire poi per mulattiera (altri 2 Km circa).

Immerso in un boschetto di querce, a 986 m. sopra il livello del mare, venne eretto nel 1760. Secondo la tradizione in una spelonca visse S. Rosalia, figlia del conte Sinibaldo, signore di quelle terre nel sec. XII, prima di trasferirsi sul Monte Pellegrino, presso Palermo.
Molto suggestiva è la piccola grotta che venne abitata dalla Santa. L'entrata è molto stretta e il cunicolo che porta nel piccolo antro è tale da dovere essere percorso carponi. Si giunge quindi all'interno, dove si trova una statua della Santa coperta da doni e messaggi lasciati dai visitatori. Particolare è l'aria che si respira e suggestivo il silenzio che vi regna.
L'interno della chiesa è decorato da affreschi dei fratelli Manno e all'altare maggiore, con paliotto ad intarsi, si trova la statua di S. Rosalia, opera del palermitano Filippo Pennino (1756-1797).
È possibile inoltre visitare una delle stanze del vasto eremo in cui si trovano i resti mummificati di antichi monaci.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

21 novembre 2005

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia