Il sindaco di Termini Imerese lancia un appello al ministro Romani

Salvatore Burrafato ha scritto al nuovo ministro dello Sviluppo economico per illustrare la crisi che sta investendo il territorio

11 ottobre 2010

Il sindaco di Termini Imerese, Salvatore Burrafato, ha scritto al neo ministro dello Sviluppo economico, Paolo Romani, per chiedere al più presto un incontro e sottolineare il "momento particolarmente drammatico" che sta vivendo il comprensorio, "già penalizzato da un livello di disoccupazione pari quasi al doppio della media italiana" ed adesso messo in ginocchio dall'imminente chiusura dello stabilimento Fiat.
"Perdere 2.200 posti di lavoro - recita la nota del sindaco - sarebbe una tragedia, sia per le famiglie, sia per le nuove generazioni in cerca d'occupazione". Burrafato si appella al ministro per "intervenire e risolvere le vertenze legate ai siti industriali in crisi, come appunto Termini Imerese".
Fra qualche settimana, entro il 30 novembre prossimo, Invitalia definirà la short-list delle manifestazioni di interesse disponibili al subentro nello stabilimento industriale di Termini Imerese. [La Siciliaweb.it]

- Ma cosa diventerà la Fiat di Termini? (Guidasicilia.it, 23/09/10)

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

11 ottobre 2010

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia