Il Terzo polo chiede a Lombardo la formazione di un governo politico

Fini, Casini e Rutelli si rivolgono a Lombardo e sono pronti ad aprire Partito democratico (che però rimane spaccato)

12 ottobre 2011

Il Terzo polo accelera in Sicilia. Gianfranco Fini, Pier Ferdinando Casini e Francesco Rutelli chiedono a Raffaele Lombardo di formare un governo politico, mettendo fine così all'esperienza della giunta tecnica.
Una scelta netta dopo giorni di tentennamenti, soprattutto per l'apertura che gli ex An fanno all'alleato Pd, che però rimane alle prese con la profonda frattura tra chi è disponibile alla nuova avventura (l'asse tra il senatore Beppe Lumia e il capogruppo all'Assemblea regionale Antonello Cracolici) e chi, come il segretario siciliano Giuseppe Lupo in linea con la segreteria nazionale, vuole coinvolgere nella scelta gli iscritti, ritenendo che un esecutivo politico debba passare necessariamente da elezioni.
Ma al Pd si rivolge proprio Lombardo che, accogliendo la proposta del Terzo polo, reputa il partito di Bersani "essenziale e insostituibile" perchè "un governo politico non ha solo bisogno dei numeri, ma soprattutto di una maggioranza che abbia una vera volontà riformista", profilo che il governatore attribuisce ai democratici.

Il governatore approfitta dello svelamento di questo nuovo orizzonte per togliersi qualche sassolino dalla scarpa: "Dovremo verificare attentamente la visione riformista di quegli esponenti terzopolisti che sulla mozione di sfiducia all'assessore Massimo Russo (alla Salute) si sono espressi con comportamenti e dichiarazioni indegne rispetto a una riforma della sanità che ha abolito gli sprechi e i privilegi, e che è impegnata a riportare sul binario dell'efficacia e dell'efficienza, a lungo smarrite, la politica sanitaria regionale".
Alla giunta tecnica, Udc, Fli e Api riconoscono "un'azione di governo innovativa e trasparente", ma adesso "è necessaria una seconda fase nella quale occorre accentuare e rafforzare l'azione riformatrice del governo regionale soprattutto sul piano dell'attuazione e delle realizzazioni concrete". Occorre "passare a un governo politico in grado di portare a compimento un programma di profondo cambiamento e modernizzazione della regione: riforma amministrativa che preveda l'abolizione delle province, un ottimale utilizzo dei fondi comunitari, un piano per l'occupazione e il sostegno alle imprese, la valorizzazione turistica culturale e paesaggistica della Sicilia, nel cui contesto va esclusa qualsiasi ipotesi di sanatoria o condono edilizio".
Il "passo avanti" del Terzo polo, come lo definisce la capogruppo dell'Udc all'Ars Giulia Adamo, è avvertito da Antonello Cracolici (Pd). "Sta accadendo quello che immaginavo - dice - Le posizioni si vanno sempre più delineando. In questo contesto l'errore più grande che può fare il Pd è 'decidere di non decidere'. Dobbiamo assumere una posizione chiara. Il punto non è indicare questo o quell'assessore, non è una questione di nomi. L’importante è definire il nostro profilo, dire se ci riconosciamo politicamente nel governo, oppure no".
Ma il segretario dei democratici Giuseppe Lupo rimane ancorato alle sue posizioni, che coincidono con quelle espresse da Rosy Bindi: "Un governo politico può passare solo dalle urne".

Intanto l'opposizione incalza e prepara la mozione di sfiducia al governatore: Pdl, Pid e Forza del Sud, che in Assemblea raggruppano 30 parlamentari su 90, sono convinti di potere raccogliere tra i malpancisti della maggioranza i 16 voti necessari per far passare la mozione facendo cadere Lombardo. In questo clima politico, il Parlamento rischia di rimanere paralizzato in una fase delicata, quella relativa alla sessione di bilancio che dovrebbe aprirsi tra una settimana, con una finanziaria che prevede tagli per un miliardo di euro nel 2012.

[Informazioni tratte da Lasiciliaweb.it, ANSA]

- Se Pd sta per "Partito dilaniato"... (Guidasicilia.it, 08/10/11)

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

12 ottobre 2011

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia