Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Immigrazione clandestina: arrivano le espulsioni comuni di Italia, Francia, Inghilterra, Spagna e Germania

L'Unione Europea procederà a espulsioni congiunte di immigrati clandestini

07 luglio 2005

''Abbiamo deciso di mettere in comune lo sforzo finanziario e politico, organizzando i voli di rimpatrio insieme''. ''Si tratta di un messaggio chiaro che l'Europa, come entità politica, intende mandare ai Paesi di origine degli immigrati. Entra chi ha i documenti in regola, chi non li ha viene riaccompagnato in patria e poiché questa è una procedura costosa, abbiamo deciso di fare le cose insieme''.
Questo l'annuncio del ministro dell'Interno francese, Nicolas Sarkozy, al termine del vertice con i colleghi di Italia, Spagna, Gran Bretagna e Germania a Evian.
Quindi, l'Unione Europea procederà a espulsioni congiunte di immigrati clandestini. La proposta è stata avanzata dalla Spagna e condivisa da tutti gli altri.
Il provvedimento, ha fatto sapere il ministro dell'Interno italiano Giuseppe Pisanu, sarà operativo ''entro pochi giorni''.

Si opererà utilizzando dei voli comuni: tramite lo scambio di informazioni verranno imbarcati su un unico aereo gli immigrati provenienti da una stessa nazione, raccolti nei vari Stati d'Europa. ''Gli immigrati saranno accompagnati da poliziotti provenienti dai Paesi dove saranno raccolti i clandestini'', ha affermato Pisanu. ''Prima verrà accertato che i rimpatriati non abbiano, in base alle norme interne e internazionali, alcun titolo per rimanere e solo allora verranno rimpatriati''.
I ministri degli Interni hanno inoltre deciso di rinforzare i controlli alle frontiere. ''Non si tratta di ripristinare le frontiere'', ha sottolineato Pisanu, ''ma di tenere sotto controllo particolari aree di traffico interno''. Vi saranno pattuglie miste dei vari Paesi per i controlli marittimi, ferroviari e stradali.
Per il momento le aree prese in considerazione sono le frontiere tra Slovenia, Austria e Germania, quelle tra Italia e Francia, tra Germania e Olanda, e tra Belgio e Francia.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

07 luglio 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia