In anticipo gli aiuti Ue per l'emergenza siccità che ha colpito l'agricoltura-zootecnica

Una decisione presa dal Consiglio Agricolo Europeo

23 agosto 2003
Le aziende agricole e zootecniche italiane colpite dal prolungato fenomeno della siccità riceveranno in anticipo gli aiuti comunitari.

Lo annuncia, in una nota, il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali precisando che la decisione di concedere anticipatamente i fondi è stata presa dal ''Comitato di gestione congiunto per i cereali e la zootecnia, in seguito al dibattito svoltosi nel Consiglio agricolo europeo dello scorso 22 luglio''.

''Sono stati erogati in anticipo - afferma la nota - i pagamenti per superficie a favore delle aziende agricole e zootecniche colpite dal prolungato fenomeno della siccità''. In particolare, in base a questa decisione, il settore dei seminativi otterrà in anticipo (dal 16 ottobre 2003) dall'Agea i fondi comunitari Feoga destinati ai coltivatori italiani, in misura del 50%.

''I coltivatori di seminativi - aggiunge la nota - potranno così acquisire la liquidità necessaria per far fronte agli impegni più urgenti legati alla nuova campagna agraria''. Il settore zootecnico avrà invece la possibilità di pagare (a partire dal 1 settembre 2003) gli anticipi dei premi 'bovini maschi e vacca nutrice' ed il premio pecora previsti dal regolamento Ce numero 2342/99 e 2529/01.

Il comitato di gestione per la carne bovina ha infine stabilito di aumentare dal 60 all'80% gli anticipi relativi ai bovini.

Fonte: Ansa

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

23 agosto 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia