In piazza contro la manovra e la 'legge bavaglio'

Il Popolo viola annuncia una 24ore di protesta a piazza Montecitorio

27 luglio 2010

Il Popolo viola ha annunciato la sua presenza a piazza Montecitorio per i giorni 28 e 29 luglio, insieme alla Cgil e alla Fnsi, contro l'attuale manovra finanziaria e contro la 'legge bavaglio'.
"E' un dovere morale oltre che civico, far sentire la nostra voce - affermano i Viola - daremo vita a una grande mobilitazione di 24 ore a supporto delle migliaia di lavoratori che a causa di questa manovra vedono a rischio il loro posto, e contro la legge bavaglio a supporto di magistrati, editori e giornalisti. Questa legge rappresenta un ostacolo a tutto il comparto della giustizia, non consentendo di indagare e punire i colpevoli, e nemmeno di renderne noti i fatti senza limiti imposti dal governo".
Il Popolo viola si radunerà in Piazza di Montecitorio a partire dalle 22 del 28 luglio e sosterà in piazza fino a tutto il 29, dando vita a varie iniziative. Alla manifestazione ha dato la sua adesione anche l'Italia dei Valori.
"Continueremo a batterci dentro e fuori il Parlamento - afferma il portavoce dell'Idv, Leoluca Orlando - per ribadire il nostro 'no' convinto a una manovra che premia gli evasori e i furbetti del quartierino e pesa sulle spalle dei cittadini e delle fasce più deboli della popolazione. Siamo pronti a mettere in campo tutte le iniziative necessarie per bloccare il ddl intercettazioni che - ribadisce Orlando - lede lo Stato di diritto, aiuta la criminalità e le mafie e imbavaglia la libera informazione e la libera circolazione delle idee sulla rete". [Adnkronos/Ing]

- www.ilpopoloviola.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

27 luglio 2010

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia