Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

In Sicilia si è firmato "Il Patto del Carretto"

La manifestazione sul Carretto Siciliano voluta dalla Regione si è conclusa con la firma di un protocollo d'intesa atto a valorizzare questa forma d'arte identitaria

06 luglio 2021
In Sicilia si è firmato ''Il Patto del Carretto''
  • Hai un'attività che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

Si è conclusa al Museo d'Aumale di Terrasini la prima edizione della manifestazione regionale "Carretto - Icona dell'Identità siciliana" che ha visto, tra le altre iniziative, anche la sottoscrizione di un protocollo d'intesa, "Il Patto del Carretto", che ha visto concordi in qualità di firmatari, il Direttore del Polo regionale Museo Riso di Palermo Luigi Biondo, il Sindaco di Terrasini Giosuè Maniaci, il Sindaco di Aci Sant'Antonio Santo Orazio Caruso e Domenico Targia, promotore del Progetto e oggi Direttore del Parco Archeologico di Tindari.

Il Patto si propone di valorizzare e approfondire i temi relativi alla produzione artigianale e alla tutela delle maestranze che operano nell'ambito della produzione del Carretto Siciliano, facendosi custodi delle arti che vi orbitano intorno e proponendolo, insieme al teatro dell'Opera dei Pupi, come espressione connotante la tradizione popolare della Sicilia.

L'assessore dei Beni Culturali e dell'Identità siciliana, Alberto Samonà al Museo d'Aumale di Terrasini

"Questa prima edizione - sottolinea l'assessore dei Beni Culturali e dell'Identità siciliana, Alberto Samonà - si propone l'obiettivo di restituire un posto in primo piano al carretto siciliano, non solo mezzo di trasporto ma strumento di trasmissione di arte e cultura, icona di una tradizione che attraverso il carretto ci restituisce un'immagine della Sicilia in cui confluiscono numerosi elementi culturali che vanno salvaguardati".

"Importante, a tal fine - ha sottolineato l'assessore Samonà - aver reso possibile un accordo di collaborazione tra le diverse realtà siciliane che testimoniano ancora oggi la valenza artistica e artigianale del carretto, sia in relazione alle maestranze impegnate, che per il valore di primo strumento di comunicazione che il carretto ha svolto nel tempo".

Dopo l'iscrizione al Registro delle Eredità Immateriali della Regione, avvenuto pochi mesi fa, tutti gli attori interessati a questa forma d'arte, prima fra tutte la Regione Siciliana, ambiscono al riconoscimento da parte dell'UNESCO del Carretto siciliano come bene immateriale da iscrivere nel registro del Patrimonio dell'Umanità.

Durante la manifestazione è stato assegnato anche il "Premio Identità Siciliana" a tre figure simbolo: Nerina Chiarenza, premio alla Carriera per la straordinaria attività come pittrice storica dei carretti, Angelo Sicilia, per l'innovazione e la ricerca di una nuova identità nell'Opera dei Pupi siciliani, e Nina Giambona per l'innovazione, la ricerca e la diffusione del Carretto siciliano.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

06 luglio 2021
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE