Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

In Sicilia sono stati riconosciuti 10 nuovi distretti produttivi

Tra i nuovi distretti promossi dalla Regione c'è anche quello sulla Luxury hospitality

06 ottobre 2021
In Sicilia sono stati riconosciuti 10 nuovi distretti produttivi
  • Hai un'attività che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

Si amplia la geografia dei distretti produttivi siciliani. L'assessore regionale alle Attività produttive, Mimmo Turano, ha firmato i decreti di riconoscimento di 10 nuovi distretti produttivi che, sommati ai 13 rinnovati e riconosciuti nel luglio del 2020, fanno salire a 23 i distretti ufficialmente riconosciuti dalla Regione siciliana.

Tra le novità ce n'è uno dedicato anche alla filiera turistica: il Distretto Luxury hospitality (Palermo). Accanto a quello dedicato al turismo gli altri distretti sono: il Distretto delle Ceramiche made in Sicily (Palermo), il Distretto del marmo di Sicilia con sede a Custonaci (Tp), il Distretto del vino di Sicilia e quello Dolce Sicilia, entrambi con sede a Palermo, il Distretto olio extravergine di oliva siciliano e il Distretto olive da tavola siciliane, entrambi a Castelvetrano (Tp), il Distretto laniero siciliano a Cammarata (Ag) e, infine, nel campo della ricerca e dell'innovazione tecnologica, il Distretto Sicilia 5.0 con sede a Catania e il Distretto Sicily Valley a Palermo.

"Siamo già pronti a stanziare delle risorse per le prime iniziative che discuteremo nella seduta inaugurale della nuova Consulta dei Distretti produttivi, l'organo consultivo che abbiamo riattivato, che si terrà a fine ottobre", ha annunciato Turano.

Soddisfazione è stata espressa da Alessandro Albanese, presidente di Confindustria Sicilia che ha promosso il Distretto Luxury hospitality: "L'impresa siciliana continua a mostrare vitalità e capacità di fare sistema per riuscire a competere con sempre maggiore energia. Sostenere i distretti industriali e potenziarne la capacità di creare ricchezza e innovazione - continua Abanese - significa trasmettere nuova linfa a un modello di sviluppo locale che ha tutte le caratteristiche per affrontare e vincere la sfida del mercato globale. Non a caso, come Confindustria, abbiamo promosso sia il Distretto del marmo di Sicilia con sede a Custonaci che il Distretto Luxury hospitality per la filiera turistica, consapevoli che il futuro passa dalla sinergia tra impresa e istituzioni e che i distretti produttivi rappresentano il motore per crescere e per competere".

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

06 ottobre 2021
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE