Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Indagato il Procuratore capo di Palermo Francesco Messineo

Avrebbe rivelato informazioni riservate all'ex direttore di Banca Nuova nell'ambito di un'inchiesta per usura coordinata da Ingroia

17 dicembre 2012

Il procuratore di Palermo Francesco Messineo è indagato dalla Procura di Caltanissetta per violazione di notizie riservate. Il capo dei pm è sotto inchiesta per una presunta fuga di notizie nell'ambito di un'indagine per usura bancaria a carico di Banca Nuova.

Messineo, accompagnato dall'avvocato Francesco Crescimanno, è stato sentito venerdì scorso dal Procuratore aggiunto di Caltanissetta Domenico Gozzo per circa 5 ore. Sul contenuto dell'interrogatorio c'è il massimo riserbo, ma secondo indiscrezioni il procuratore avrebbe negato di avere rivelato notizie riservate all'ex direttore generale di Banca Nuova Francesco Maiolini, coinvolto nell'inchiesta sull'usura bancaria.
Maiolini nei mesi scorsi ricevette un avviso di identificazione e chiamò al telefono Messineo per chiedere di cosa si trattasse. L'ex manager non sapeva di essere intercettato nell'ambito di un'altra inchiesta per riciclaggio coordinata dall'aggiunto della Dda di Palermo Antonio Ingroia.
Dopo la conversazione, il procuratore e Maiolini si sarebbero incontrati e successivamente l'ex direttore di Banca Nuova avrebbe chiamato l'avvocato dell'istituto di credito mostrando di conoscere particolari molto precisi sull'inchiesta per usura. Nel frattempo Messineo si sarebbe informato sull'indagine sull'usura con uno dei sostituti che la coordinava.

Chi aveva rivelato le notizie a Maiolini? E' proprio su questo che ruota l'indagine dei pm di Caltanissetta che hanno ricevuto le carte sulla vicenda dall'allora procuratore aggiunto di Palermo Ingroia a settembre, tre mesi dopo la prima telefonata intercettata tra il procuratore e l'ex direttore generale.
Intanto, oggi sarà la giornata più lunga per il Procuratore Messineo. Alle 15 si terrà al Palazzo di giustizia l’attesa assemblea a cui parteciperanno tutti i magistrati e i quattro Procuratori aggiunti di Palermo nel corso della quale il capo del pool antimafia dovrà fornire spiegazioni ai magistrati su quanto finora è emerso solo sulle agenzie e sui giornali.
E sempre oggi la Prima Commissione del Consiglio superiore della magistratura potrebbe aprire la pratica per decidere se Messineo può restare al suo posto o si profila un caso di incompatibilità ambientale.

[Informazioni tratte da ANSA, Lasiciliaweb.it, GdS.it, Repubblica/Palermo.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

17 dicembre 2012
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia